Megaupload song, Google nega accordo con Universal

Google smentisce Universal: non ha alcun potere sui video caricati su YouTube di cui non possiede i diritti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-12-2011]

youtube nega accordo universal megaupload song

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
La canzone di MegaUpload (censurata dalle major)

L'accordo tra YouTube e Universal, in base al quale quest'ultima disporre del potere necessario per togliere tutti i video a lei sgraditi, è certamente una pessima pubblicità per il servizio di Google.

A Mountain View qualcuno se ne dev'essere accorto e così un portavoce della società ha fatto avere un comunicato a Time, con il quale vengono smentite le parole della major.

«I nostri partner» - ha scritto il portavoce - «non hanno il diritto di eliminare video da YT a meno che non posseggano i diritti su di essi o siano esibizioni dal vivo sottoposte ad accordi esclusivi con gli artisti: è questo il motivo per cui l'abbiamo ripristinato».

Universal aveva sostenuto che l'accordo con YouTube le permetteva di agire al di fuori del campo di applicazione del Digital Millennium Copyright Act, il che avrebbe reso vana l'azione legale intentata da MegaUpload per la canzone rimossa da YouTube proprio per iniziativa di Universal. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6121 voti)
Leggi i commenti (10)
Se l'accordo non le permette di fare quanto dichiarato, la situazione per la major si complica poiché MegaUpload afferma di avere speso 3 milioni di dollari per la realizzazione del brano e di avere l'appoggio di tutti gli artisti che hanno partecipato, i quali, peraltro, hanno confermato.

Difficile quindi che la vicenda si fermi qui: a fare chiarezza su come stanno realmente le cose dovrà con ogni probabilità essere il tribunale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (2465 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 agosto


web metrics