I top releaser abbandonano Xvid per H.264

La libreria x264 per creare filmati in H.264 promette qualità e tassi di compressione superiori. A scapito della compatibilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-03-2012]

x264 xvid releaser

I maggiori releaser - i gruppi che rilasciano in Internet film e telefilm, realizzando filmati di buona qualità ma pur sempre illegali - hanno deciso che è tempo di abbandonare il venerabile formato Xvid e di adottare il formato H.264, utilizzando per la codifica la libreria x264.

Per annunciare al mondo la decisione è stato pubblicato un documento in cui si può leggere: «x264 è diventato negli ultimi anni il codec video più avanzato; rispetto a XviD, è in grado di fornire qualità e compressioni migliori a risoluzioni SD più elevate».

Non tutti sono d'accordo con la transizione: proteste veementi si elevano da quanti fanno notare come i normali player DVD compatibili con i file Xvid (con estensione .AVI) non riescono a riprodurre i file H.264 (estensione .MP4).

Sondaggio
Cosa ne pensi del ritocco digitale dei film classici (non solo di fantascienza)?
E' un falso storico; i film vanno visti come furono girati.
E' necessario, per evitare che certi film vengano dimenticati.
Va bene, basta che sia indicato chiaramente.
Non me ne può fregar di meno.

Mostra i risultati (3080 voti)
Leggi i commenti (3)

C'è da dire che i cosiddetti releaser non divulgano i contenuti per fare un piacere a quanti poi li scaricano, ma codificano film e telefilm per il proprio divertimento: non si tratta di un'azienda che ha dei clienti da soddisfare ma di persone che mettono a disposizione il proprio - oltretutto illegale - lavoro.

La strada, quindi, pare segnata: addio Xvid, benvenuto H.264.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Credo che il contenitore si scelga in base alla qualità del contenuto: gli mkv per esempio supportano flussi Full HD e audio multicanale loseless, mentre credo che l'mp4 non arrivi a tali risoluzioni e supporti al massimo un flusso audio surround. Inoltre, c'è da tenere in considerazione la compatibilità con i lettori che dovranno essere... Leggi tutto
9-3-2012 10:39

e in base a cosa si sceglie il contenitore? tipo: h264 in mp4 o in mkv? c'è un'opzione migliore? perchè?
9-3-2012 10:07

Tecnicamente "si può", cioè con buon un convertitore "lo puoi fare", ma non servirebbe a nulla poiché nessun player te lo leggerebbe (molti crashano pure nel tentare di leggerlo), figuriamoci un player per Tv. E questo perché AVI non supporta quella codifica (non dimentichiamoci che AVI l'ha inventato Microsoft...... Leggi tutto
8-3-2012 12:34

La notizia mi lascia del tutto indifferente: io i film li acquisto in BD...
8-3-2012 11:11

tutto spazio risparmiato. una cosa non mi è mai stata chiara: XviD e H264 sono formati di compressione, avi e mp4 sono solo una specie di contenitori: non si possono creare file avi compressi H264?
8-3-2012 09:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalità di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualità dell'ambiente e dell'aria
La qualità della vita
Il costo della vita
La vivibilità delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (1059 voti)
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Tutti gli Arretrati


web metrics