Energia dalle chiocciole vive

Gli animali diventano batterie viventi per alimentare dispositivi elettronici, come microcamere di sorveglianza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-03-2012]

chiocciole cyborg corrente

Chiocciole-cyborg che producono energia elettrica e fungono da spie, ricognitori o sistemi di sorveglianza: è questo uno dei progetti su cui stanno lavorando ricercatori della Clarkson University di Potsdam (USA) e dell'Università Ben-Gurion di Bersabea (Israele).

Il team di ricercatori guidato dal professor Evgeny Katz (della Clarkson University) ha impiantato in alcune chiocciole degli elettrodi fatti da sottili fogli di nanotubi di carbonio (chiamati Buckypaper).

Tali elettrodi, sfruttando il glucosio presente nell'emolinfa, insieme all'ossigeno e a certi enzimi, permettono all'animale di generare elettricità che i ricercatori sono stati in grado di misurare.

Tutto ciò è possibile mentre l'animale vive in maniera sostanzialmente normale: «le nostre chiocciole» - ha spiegato Evgeny Katz - «hanno vissuto per mesi con gli elettrodi impiantati mangiando, bevendo, muovendosi e via di seguito».

Gli animali fungono così da batterie viventi, che si ricaricano semplicemente nutrendosi e riposandosi.

Sondaggio
La cosiddetta green economy genera nuova ricchezza e aumenta sempre di più. Secondo te:
E' un sintomo di vera innovazione.
Significa che bisogna ripensare il concetto di sviluppo.
Lo sviluppo economico non può fare a meno dello sfruttamento ambientale.
E' la prova che economia e ambiente possono andare di pari passo.
E' solo una speculazione temporanea.

Mostra i risultati (3863 voti)
Leggi i commenti (6)

La quantità di elettricità creata in questo modo è ancora inferiore a quella di una pila AAA, ma nuovi esperimenti permetteranno di aumentare questo valore.

Uno dei passi successivi è l'installazione di dispositivi microelettronici sul corpo dell'animale: una chiocciola-cyborg potrà per esempio essere dotata di una videocamera o di un sensore di gas.

«In futuro, i bioelettrodi saranno connessi a dispositivi microelettronici (che rilevano e trasmettono senza fili) fissi al corpo della chiocciola, che sarà rilasciata e potrà muoversi quanto e come vorrà» spiega Katz.

Questo tipo di esperimenti apre la strada, oltre che a scenari in stile Matrix con gli uomini usati come batterie, ad applicazioni mediche: il principio, infatti, un giorno potrebbe essere utilizzato per realizzare dispositivi medici da impiantare all'interno del corpo umano e che si alimentano grazie alle biocelle a combustibile al glucosio sperimentate nelle lumache.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'uomo col chippone sottopelle

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 46)

:evvai:
14-4-2012 07:13

:prayer: :prayer: :prayer: :prayer: :prayer: :prayer: Non sai che piacere mi fa trovare qualcuno, in questo mondo di fanatici innaturali & irrazionali, che ragiona con la testa di Homo Sapiens... :ok!: Hai mai provato quella sensazione... che potrei provare a definire solo citando queste parole: "Eppur si... Leggi tutto
13-4-2012 20:52

Concordo! Bisognerebbe trovargli una ricetta culinaria! :lol: Tigre in salmi', leone al pepe verde, lupo farcito, ecc. Gli squali e serpenti hanno già estimatori di panza. Ma non è sempre detto! Gli squali in Giappone sono praticamente estinti per via della dieta giapponese e i rinoceronti per le "miracolose" proprietà... Leggi tutto
21-3-2012 11:32

Senza dubbio! Ma mi pare che concordiamo sul fatto che se un animale/vegetale/muffa e'/puo' diventare cibo per l'uomo -inclusi farmaci e droghe- entra in lista d'attesa per il biglietto dell'arca. Non mi vengono in mente altri motivi per caricare altre specie tranne forse il cotone per il vestiario.. a dimostrazione che -in questo... Leggi tutto
21-3-2012 10:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (400 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics