Vesta, il pianeta mancato

Il grande asteroide è in realtà un proto-pianeta che non ha mai completato lo sviluppo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-05-2012]

vesta protopianeta

Finora 4 Vesta era considerato un asteroide, sebbene uno eccezionale grazie al proprio diametro, pari a circa 530 km.

Dopo le indagini compiute dalla sonda Dawn, che lo scorso luglio vi si è avvicinata, Vesta è diventato ancora più interessante, poiché si è scoperto che in realtà si tratta di un protopianeta.

A rivelarlo è uno studio pubblicato su Science in cui vengono resi noti i risultati ottenuti dal team di ricercatori dell'Università della California a Los Angeles che ha analizzato i dati raccolti da Dawn.

«Vesta si presenta come un piccolo pianeta» ha spiegato il professor Christopher Russell. «Ha una superficie bella, molto più varia e diversificata di quanto ci aspettassimo. Abbiamo visto montagne enormi, valli, colline, crateri di ogni dimensione e pianure».

La storia complessa di Vesta ha spinto Russell e il suo team a battezzare l'asteroide «il più piccolo pianeta di tipo terrestre».

Sondaggio
L'uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (3855 voti)
Leggi i commenti (53)

Circa 4,5 miliardi di anni fa, quando il Sistema Solare si stava formando, Vesta iniziò un processo che avrebbe potuto portarlo a diventare un vero pianeta, come la Terra, Marte, Mercurio e Venere ma - spiegano i ricercatori - l'influenza di Giove ne interruppe la "crescita".

«Probabilmente sarebbe diventato un pianeta simile a Marte» ha ipotizzato Russell, il quale afferma che classificare Vesta come pianeta nano è un compito che spetta all'Unione Astronomica Internazionale ma «almeno all'interno, Vesta fa tutto ciò che fa un pianeta».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Asteroide sfiora la Terra, visibile anche dall'Italia
Giove e Saturno tempestati di diamanti
Un pianeta potenzialmente abitabile, poco distante da noi
Il pianeta senza orbita che va a spasso nello spazio

Commenti all'articolo (2)

i pianeti di tipo terrestre (e penso anche i nuclei dei pianeti giganti) sono il risultato dell'aggregazione di planetesimi, che come sottolinea MDA, potrebbero anche essere stati via via di dimensioni maggiori. Vesta è rimasto piccolo. perchè? sarebbe interessante saperlo.
13-5-2012 23:03

Chissà quanti proto-pianeti esisto o esistevano! La stessa Terra pare (sono tutte ipotesi) che abbia inglobato uno, un'altra teoria dice che Marte pare che abbia cozzato contro un'altro e perso parte della sua massa (oggi la cintura d'asteroidi), che Giove che non sia diventato un'altro Sole proprio per la fuga di gas strappato da... Leggi tutto
13-5-2012 13:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il Garante Privacy ha istituito - ormai da anni - un servizio che in teoria dovrebbe tutelare la privacy dei cittadini iscritti, vietando ai call center di chiamare i loro numeri telefonici. Secondo la tua esperienza, il Registro delle Opposizioni funziona?
Sì. Sono iscritto e non mi scocciano praticamente mai.
Non lo so. Non sono iscritto.
No. Sono iscritto e continuo a ricevere telefonate con proposte commerciali.

Mostra i risultati (2742 voti)
Febbraio 2020
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Tutti gli Arretrati


web metrics