Con Wi-Fi Direct l'auto intelligente evita meglio i pedoni

Il sensore rileva gli ostacoli e salva la vita a pedoni e ciclisti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-08-2012]

wi fi direct auto rileva pedone

Wi-Fi Direct è uno standard, creato dalla Wi-Fi Alliance, che permette di connettere direttamente due dispositivi Wi-Fi senza la necessità di utilizzare un access point.

Sebbene la sua diffusione vada piuttosto a rilento, si inizia a vederlo supportato da alcuni tablet e smartphone, come il recente Galaxy Nexus di Samsung e Google, ai quali dovrebbe servire per facilitare lo scambio di file.

Secondo l'americana General Motors, Wi-Fi Direct può anche essere un ottimo sistema per ridurre gli incidenti stradali che hanno per vittime pedoni e ciclisti.

Montando sulle auto dei sensori basati su questo standard diventerebbe infatti possibile individuare pedoni o ciclisti presenti nelle vicinanze e che hanno in tasca uno smartphone: secondo la Wi-Fi Alliance, infatti, Wi-Fi Direct ha una portata di 200 metri.

Il vantaggio, rispetto a sistemi analoghi ma basati sulle reti di telefonia cellulare, sarebbe l'assenza di lag tra il rilevamento dell'ostacolo e la segnalazione sullo schermo montato sul cruscotto, poiché non richiede la presenza di un'infrastruttura terza oltre ai dispositivi abilitati Wi-Fi Direct.

Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2698 voti)
Leggi i commenti (32)

Inoltre la trasmissione potrebbe avvenire a due vie: non solo gli automobilisti sarebbero avvisati della presenza dei pedoni, ma questi verrebbero informati del passaggio di un'auto a breve distanza; possiamo immaginare uno scenario in cui un passante distratto, che si prepara ad attraversare la strada mentre sta ascoltando in cuffia la musica proveniente dallo smartphone, riceve in quelle stesse cuffie l'avviso che gli salva la vita.

Qui sotto, un video dimostrativo di questa tecnologia, realizzato da General Motors.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'auto che riconosce i ciclisti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Premesso che mi stranisce che nessuno abbia sollevato il problema della privacy, non oso immaginare l'agonia di trovarsi sulla 5th Avenue a NYC con uno di questi aggeggi in tasca...
8-8-2012 14:00

Già, direi che, considerate tutte le possibile variabili in gioco, non sia così semplice da gestire in modo efficace...
4-8-2012 18:21

Sia direzionamento, velocità, distanza sono tutte cose che sono in un normale smartphone. Al ricevente l'onere di calcolarsi il resto che non è facile in una zona affollata inoltre la cosa si fa complicata come tipo di segnale! Il segnale inoltre dovrebbe indicare se una persona o un mezzo (bicicletta, pattini, ecc. ) quello che... Leggi tutto
4-8-2012 17:29

E forse anche la distanza del target o, quantomeno, attivarsi solo quando la distanza è sotto una certa soglia magari in funzione della velocità del veicolo.
4-8-2012 15:09

Giusto dovrebbe indicare la direzione nel segnale trasmesso. Ciao
4-8-2012 14:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerà maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1364 voti)
Settembre 2019
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Tutti gli Arretrati


web metrics