La caraffa che ti avverte se il latte è andato a male

Inventata da ragazzi di 11 anni, emette un segnale luminoso se il latte è diventato troppo acido.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2012]

smart milk jug ps 126

Un gruppo di ragazzini di 11-12 anni, studenti della Public School 126 / Manhattan Academy of Technology di New York e guidati da uno dei propri insegnanti, ha ideato una caraffa in grado di avvertire se il latte contenuto è andato a male.

L'idea è venuta loro dopo aver letto di un paio di casi, avvenuti in California, di persone ammalatesi dopo aver bevuto del latte non più adatto al consumo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando acquisti un elettrodomestico per la casa, valuti soprattutto...
che il CONSUMO energetico non sia elevato.
che lo SPAZIO occupato non sia eccessivo.
che mi faccia risparmiare TEMPO.
che il COSTO di acquisto sia basso.

Mostra i risultati (2036 voti)
Leggi i commenti
Ragionando sull'aspetto - pessimi odore e gusto - del latte andato a male e collegandolo con un aumento dell'acidità, hanno ideato un sistema che riconoscesse in automatico questi sintomi.

Il latte, quando è commestibile, ha un pH compreso tra 6,5 e 7,2, ma l'arrivo di batteri pericolosi porta a una discesa di questo valore a causa dell'aumento dell'acidità. L'articolo continua dopo il video.

La caraffa progettata dagli studenti non fa altro che rilevare il pH del latte e, quando viene raggiunto il livello di allarme, accende una luce posta nella parte alta, vicino alla maniglia.

team matobot
I ragazzi che hanno inventato la caraffa intelligente.

Inoltre è presente anche un termometro che indica la temperatura del latte con un codice cromatico, e l'intero corpo della caraffa è isolato termicamente; ulteriori sviluppi - ai quali gli studenti stanno già lavorando - includono un allarme sonoro e un sensore che attivi la luce soltanto quando il contenitore si trova all'esterno del frigorifero.

Il prototipo è già stato premiato alla First Lego League Global Innovation Competition; inoltre ai suoi ideatori è stato assegnato un premio di 5.000 dollari da parte della X Prize Foundation, affinché possano continuare a sviluppare le proprie idee.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La cesta che ti dice se la frutta sta ammuffendo
L'app per gestire il frigorifero
L'etichetta che ti dice se il cibo è ancora fresco
Il ''frigo a microonde''? È realtà

Commenti all'articolo (5)

Senza contare poi l'indiscutibile valore formativo dell'iniziativa, che spinge i giovanissimi a ideare e creare... un po' come in Italia, d'altronde, dove certo becero disprezzo d i frutti che sono sotto gli occhi di tutti. :roll:
17-9-2012 19:18

Il consumo di latte negli usa molto pi spinto rispetto all'italia. Ma in generale all'estero. Chiunque abbia fatto un esperienza di studio in inghilterra presso una famiglia avr facilmente visto comprare il latte in fusti da 2 3 litri. In USA non raro che i bambini pasteggino con il bicchierone di latte a colazione pranzo e cena.... Leggi tutto
17-9-2012 10:11

Non sono d'accordo con Ice ! Al di l infatti dell'ottima esperienza scolastica fatta dai ragazzi, osservo che, in Italia, sono molti i distributori automatici di latte fresco non pastorizzato che erogano latte in contenitori diversi dal brick e non c' dubbio che, per coloro che fanno uso di questi distributori (tra i quali ci sono... Leggi tutto
11-9-2012 09:56

chiss in cosa laureato il loro maestro :lol:
10-9-2012 19:42

{ice}
INUTILE esrcizio di stile o trovano una tecnologia che permetta di avere queste funzionalità integrate nel brick del latte a costo di 2 centesimi o meno oppure....tanti saluti Vorrei sapere chi mai travasa il late dalla sua confezione di acquisto!?!?!?
10-9-2012 16:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
S. L'iPad con i libri multimediali una figata.
No. una spesa in pi a carico delle famiglie.
S. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
S. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualit dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero pi a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
S, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la pi pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2441 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics