L'eolico può dare energia a tutto il mondo

Uno studio calcola che l'energia prodotta dai venti potrebbe superare abbondantemente la domanda energetica mondiale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-09-2012]

wind turbine 2

Con uno studio pubblicato su Nature tre ricercatori hanno affermato che se ci si impegnasse a sfruttare seriamente l'energia eolica si potrebbe coprire il fabbisogno energetico mondiale senza dover ricorrere ad altre fonti.

Kate Marvel, insieme ai colleghi del Carnegie Institution for Science Ken Caldeira e Ben Kravitz, ha preparato un modello climatico per capire quanta energia si possa estrarre dal vento, e ha confrontato il risultato con l'attuale bisogno energetico mondiale.

Questo si attesta per ora sui 18 TWatt: una cifra molto alta, che tuttavia diventa minima se comparata con l'energia che si può produrre sfruttando massicciamente l'energia eolica.

Soltanto utilizzando impianti a terra - quelli con piloni e turbine che qua e là già si vedono - e quelli al largo delle coste si potrebbe arrivare a produrre 400 TWatt, ma è con gli impianti che sfruttano in venti in alta quota che si potrebbe produrre una quantità enorme di energia: ben 1.800 TWatt, ossia 100 volte il fabbisogno mondiale odierno (stimato in 18 TWatt).

«Per ipotizzare i limiti sulla quantità di energia cinetica che può essere estratta dall’atmosfera abbiamo considerano soltanto il caso ideale in cui la distribuzione della trasformazione venisse effettuata in modo uniforme» spiega Kate Marvel, aggiungendo poi: «abbiamo dimostrato che quantità equivalenti di energia estratta hanno conseguenze diverse per il clima della Terra e sulla circolazione in generale, se ottenute sulla sola superficie o in tutta l’atmosfera».

Sondaggio
La cosiddetta green economy genera nuova ricchezza e aumenta sempre di più. Secondo te:
E' un sintomo di vera innovazione.
Significa che bisogna ripensare il concetto di sviluppo.
Lo sviluppo economico non può fare a meno dello sfruttamento ambientale.
E' la prova che economia e ambiente possono andare di pari passo.
E' solo una speculazione temporanea.

Mostra i risultati (3776 voti)
Leggi i commenti (6)

In effetti, utilizzare il vento per produrre energia produce, com'è logico, effetti sul vento stesso; tuttavia, le conseguenze che si creerebbero per arrivare a pareggiare il fabbisogno attuale sarebbero pressoché insignificanti.

Lo studio calcola che per soddisfare la domanda odierna con l'eolico si inciderebbe sulla temperatura globale causando un aumento di 0,1 gradi centigradi, e le precipitazioni subirebbero un'influenza dell'1%.

Basandosi su questi calcoli, Caldeira si spinge ad affermare che non sono quindi geofisici i limiti che rallentano lo sviluppo dell'eolico, ma unicamente economici (per il costo ancora alto delle apparecchiature) e politici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Saltare la corda e caricare il cellulare
Eolico, +28% nel 2012 negli USA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

fondamentalmente, oltre alla diffidenza (diciamo così per evitare problemi) nei confronti delle alternative agli idrocarburi, la questione è che in Francia, Spagna e paesi nordici ci sono migliori condizioni, con venti più costanti e in direzione costante. Questo è il motivo fondamentale: non sono molte le aree italiane in condizioni... Leggi tutto
18-9-2012 22:32

@Stx Per la fusione calda, Intendevo (scusa, pensavo che fosse palese) lo sfruttamento per fini di produzione d'elettricità. Per adesso è in costruzione ITER che se conferma le teorie in pratica poi si può pensare ad una vera centrale elettrica. Per quella fredda è in percentuale all'energia spesa per tenere in reazione ovvero... Leggi tutto
18-9-2012 21:09

20% di cosa? Cmq la fusione nucleare e' tutt'altro che sperimentale. Nel sole funziona da 4 miliardi di anni e sulla terra funziona come una bomba (!) nelle bombe termonucleari. Dispia, dire che la fusione nucleare fredda puo' dare teoricamente solo "qualche centesimo" di energia non e' corretto. Non c'e' alcun limite... Leggi tutto
18-9-2012 17:10

ma.. sai... di studi in materia ne sono stati fatti tanti e ci sono cifre, il problema esiste soprattutto se gli impianti vengono posizionati in zone di passo. è chiaro che qualcuno di questo se ne può approfittare come arma contraria. la cosa che mi fa impazzire sono i filopetrolio che vogliono mettere pure centrali nucleari ma poi... Leggi tutto
18-9-2012 16:56

Dal mio punto di vista mi sembra una esagerazione. Che poi viene strumentalizzata e ingigantita proprio dai petrolieri che sono i maggior assassini di animali del mondo. :roll: Ciao
18-9-2012 15:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra gli anni '20 e gli anni '40 del XX secolo
Baby boomers: i nati tra gli anni '40 e l'inizio degli anni '60 del XX secolo
Generazione X: i nati tra gli anni '60 e l'inizio degli anni '80 del XX secolo
Generazione Y (o Millennials): i nati tra gli anni '80 del XX secolo e il 2000
Generazione Z: i nati dal 2000
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dal 2010

Mostra i risultati (2373 voti)
Gennaio 2020
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Tutti gli Arretrati


web metrics