Samsung comanda i tablet con le onde cerebrali

Un pensiero per avviare un'app, un altro per riprodurre la playlist: gli schermi touch sono già il passato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-05-2013]

samsung neural tablet controller

Gli schermi touch hanno ormai perso da tempo il fascino della novità, e anche quei sistemi che permettono di non toccare fisicamente lo schermo (così come i comandi vocali) non riescono a far gridare al miracolo.

Secondo Samsung, la vera rivoluzione ci sarà solo quando riusciremo a comandare i nostri dispositivi con il pensiero e, per dimostrare che non si tratta soltanto di un sogno fantascientifico, l'azienda coreana ha iniziato a lavorare in questo senso in collaborazione con l'Università del Texas.

I primi test si sono svolti facendo indossare a dei partecipanti delle "cuffie" per l'elettroencefalografia, ossia adatte a misurare l'attività elettrica del cervello; grazie a questo strumento Samsung è riuscita a creare uno strumento che permette a chi indossa l'ingombrante apparecchiatura di selezionare un'icona che lampeggia a una frequenza diversa da quella delle altre.

Il sistema è infatti in grado di riconoscere una particolare elettrica e tradurre lo schema così registrato in semplici comandi, con un'accuratezza che va dall'80 al 95 per cento; gli utenti che hanno provato l'invenzione di Samsung sono stati in grado di effettuare una nuova selezione ogni cinque secondi.

Al momento, naturalmente, l'apparecchiatura è scomoda da utilizzare e imprecisa: i principali destinatari delle ricerche sono le persone affette da disabilità in vario grado, che possono così trovare un nuovo sistema per interagire con le apparecchiature e, quindi, con il mondo che le circonda.

Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (1853 voti)
Leggi i commenti (1)

L'obiettivo a lungo termine, tuttavia, è creare un dispositivo assolutamente non ingombrante che permetta a tutti di controllare con la mente i vari dispositivi.

Nel frattempo, si spera di riuscire a creare un tablet che gli utenti possono utilizzare (per avviare un'app, eseguire una playlist e via di seguito) tramite una cuffia che indossano costantemente, senza la necessità di "bagnare" gli elettrodi con del gel (come avviene attualmente) e con un setup brevissimo (attualmente possono servire anche 45 minuti). In questo, l'azienda è aiutata dalle ricerche di Roozbeh Jafari della Texas University.

samsung headgear

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cervelli connessi via Internet, l'uno guida i movimenti dell'altro

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)


Ti svelo un segreto!!! Non è vero che è perchè lavorano per un piatto di riso! Una volta, quando una persona faceva una radiolina al giorno con le sue manine che era vero ma adesso quell'uno pigia un bottone e fa milioni di radioline al giorno! Il costo della manovalanza è passato in poco tempo dal 80% al 0,8% (dipende ma per rendere... Leggi tutto
13-5-2013 19:46

Anche meno!!! C'è chi ha il terrore di usarli!!! :shock: Leggi tutto
13-5-2013 18:08

@Maary79 Verissimo, del resto abbiamo perso tutti la manualità per certe cose per cattiva abitudine "usa&getta" e quindi spendiamo di più. Io mi ricordo che cerano i ragazzi del liceo/università di elettronica /ingegneria /tecnica /ecc. che ti facevano congegni (pagandoli) da "mille e una notte" ad un prezzo... Leggi tutto
13-5-2013 17:39

Son d'accordo mda, ma se permetti la gente comune, non riesce a montarsi, un monitor touch da soli, ci si deve affidare a persone esperte e si sa che la maggior parte degli acquirenti compra un prodotto finito e pronto all'uso in negozio o centro commerciale, è già buono che i prezzi si siano abbassati da 10 -15 anni a sta parte, in... Leggi tutto
13-5-2013 17:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'Università di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
È corretto. Farò meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1205 voti)
Luglio 2020
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Tutti gli Arretrati


web metrics