Facebook scommette sul video advertisment

Da luglio su Facebook prenderanno piede i video pubblicitari. L'ennesima mossa vincente di Zuckerberg o un crescente fastidio per gli utenti?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-05-2013]

Per compensare la negativa quotazione in borsa dei titoli di Facebook, Mark Zuckerberg ha deciso di scommettere sul mercato del video advertisment.

Sebbene questa strategia di marketing al momento ricopra un'esigua fetta del settore pubblicitario americano, è innegabile la possibilità di rapida espansione e il conseguente ritorno economico in tempi brevi.

Gli analisti finanziari sono equamente divisi su posizioni opposte: chi ritiene che sia l'ennesima mossa futuristica di Zuckerberg e chi invece prevede un decremento di crescita causato dal fastidio arrecato agli utenti più affezionati alla piattaforma.

Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (3914 voti)
Leggi i commenti (46)

La sperimentazione è prevista a partire dal mese di luglio: gli spot delle principali aziende nel CdA di Facebook (Coca Cola, American Express, Nestlé, Ford, Diageo, Unilevel) appariranno in automatico in fase di login nella propria pagina personale.

I video pubblicitari saranno privi di audio per default, ma nel momento in cui l'utente deciderà di avviare anche l'audio, il video verrà ritrasmesso ex novo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

@ madvero :lol: :lol: non lo conoscevo ma ho trovato il sunto con google. simpatico il "ministero dell'aria". la mia metafora era però diversa.
21-5-2013 12:56

sul tema si consiglia la visione del film storie di fine secolo che al tempo mi aveva caldeggiato emmett brown. Leggi tutto
20-5-2013 22:18

esempio calzante proprio per "nati prima e nati dopo", quel "native" che invece è fuorviante. perché qui è problema: fb, come se ogni altra alternativa non esistesse. o comunque fosse subordinata a fb. eppure anche le tue tapparelle, progettate per la corrente, hanno un'alternativa: provvederti di un generatore... Leggi tutto
16-5-2013 11:57

Io, tu e gran parte di quelli che discutono sul tema ormai siamo abituati a ragionare in un certo modo. Mi sa che se anche ci accreditassero sul conto corrente dieci centesime a poke, post e aggiornamento bacheca, NON ci iscriveremmo lo stesso. quel che invece non riesco a fare, e mi sa che è colpa del background storico culturale... Leggi tutto
15-5-2013 20:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1669 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics