La ricarica a pedali

EcoXPower fa evolvere la vecchia dinamo: non solo fa luce ma ricarica il telefonino o il GPS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-06-2013]

ecoxgear

Gli apparecchi che permettono a chi viaggia in bicicletta di farsi luce sfruttando la propria forza muscolare - le cosiddette dinamo - sono compagne di pedalata da molto tempo.

Oggigiorno, pieni come siamo di dispositivi elettronici sempre affamati di alimentazione, sarebbe utile avere a disposizione qualcosa che permetta per esempio di ricaricare il telefonino mentre ci si sposta in bicicletta usando lo stesso principio. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
In vacanza, a parte il cellulare per telefonare, qual è la tecnologia a cui non rinunceresti?
La fotocamera, per scattare indimenticabili foto ricordo
Il lettore Mp3, per ascoltare la mia musica preferita
La videocamera, per fare filmati che poi condividerò online
Lo smartphone, per leggere l'email e restare connesso
Il tablet, per esibirlo in spiaggia
Il notebook (o netbook), ovviamente con chiavetta e piano dati, per essere online comodamente
Il lettore di ebook, per leggere i miei libri preferiti
Il navigatore satellitare, per arrivare a destinazione facilmente

Mostra i risultati (2936 voti)
Leggi i commenti (7)
Tale apparecchio esiste: EcoXGear propone infatti EcoXPower, che contemporaneamente fa luce e ricarica lo smartphone.

EcoXPower consiste in una luce anteriore bianca, una posteriore rossa, una batteria ricaricabile agli ioni di litio e un dispositivo dotato di aggancio universale da posizionare sul mozzo della ruota anteriore.

Tale dispositivo è quello deputato a generare elettricità grazie al movimento della ruota e a trasmetterlo sia alle luci a LED sia, via un cavo USB, a un case posto sul manubrio e in grado di contenere smartphone Android, iPhone e «tutti i più diffusi navigatori GPS».

EcoXPower è in vendita tramite il sito di EcoXGear al prezzo di 99,99 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La bici che purifica l'aria
Alimentare il notebook pedalando
Il fanalino da bicicletta indistruttibile e a prova di ladro
La bici volante funziona davvero
Google Maps in edizione bicicletta
La bicicletta elettrica ha perso la catena
La bicicletta di cartone
Xfire disegna la pista ciclabile sulla strada
Biciclette senza catena
La bicilegna

Commenti all'articolo (4)


Nel sito mi sembra che ci sia tutto ciò che serve per capire come funziona e come montare il dispositivo - a parte che se lo sivuole comprare non è disponibile - se vogliamo, l'unico limite, è che per 100 $ fornire una batteria garantita solo per 500 cicli di carica, mi sembra pochino, però in generale non mi sembra male.
29-6-2013 18:04

Io non so neanche andare in bici! :lol:
25-6-2013 21:14

{rastafari}
non vedo nessun mistero sul sito del produttore... link[/url] [url=http://forum.zeusnews.com/link/118100]link la resa di un sistema del genere è un altro discorso comunque...
25-6-2013 16:09

{giancarlo}
nessuna descrizione / istruzione /indicazione di utilizzo Leggi tutto
25-6-2013 09:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (696 voti)
Settembre 2019
Gli utenti hanno il diritto di rivendere i giochi comprati su Steam?
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics