La prima centrale nucleare galleggiante

Porta corrente, calore e acqua dissalata nelle zone più remote del pianeta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-11-2013]

Akademik Lomonosov

Sarà attivo nel 2019 il primo impianto nucleare galleggiante, costruito dalla russa Baltiysky Zavod e dall'azienda statale Rosenergo- atom.

L'Akademik Lomonosov - questo il nome dell'impianto - conterrà due reattori navali KLT-40, in grado di generare sino a 70 MWatt di elettricità (sufficienti per fornire corrente, calore e acqua dissalata per una città di 200.000 persone).

Il progetto, in realtà, è in cantiere da un po': la costruzione è iniziata il 15 aprile 2007 nei cantieri navali di Severodvinsk. Il costo complessivo dell'opera completa è stimata in circa 172 milioni di euro. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te qual è tra questi il miglior smartphone del momento? Confronta i risultati con quelli del sondaggio successivo primavera/estate 2014)
Apple iPhone 5C - 3.3%
Apple iPhone 5S - 17.8%
BlackBerry Q10 - 1.0%
BlackBerry Z10 - 1.1%
HTC One - 9.6%
LG Optimus G Pro - 1.3%
LG G2 - 6.6%
Motorola Moto X - 1.9%
Nokia Lumia 925 - 3.1%
Nokia Lumia 1020 - 7.2%
Samsung Galaxy Note 3 - 16.1%
Samsung Galaxy S4 - 31.2%
  Voti totali: 2513
 
Leggi i commenti (4)
Per venire incontro alle esigenze di sicurezza che un impianto del genere impone, l'Akademik Lomonosov userà uranio lievemente arricchito in luogo dell'uranio altamente arricchito, secondo le linee guida dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica e per impedire che il combustibile nucleare possa essere rubato e utilizzato per creare armi atomiche.

L'obiettivo della centrale galleggiante è raggiungere le zone più isolate, dove la rete elettrica centrale non arriva: per esempio le zone dell'Artico, o sulla costa dell'estremo oriente russo.

Quanto alla possibilità di disastri, i costruttori assicurano che la nave è progettata per resistervi; non hanno tuttavia fornito ulteriori dettagli.

Akademik Lomonosov Artist Sketch
Akademik Lomonosov in dock

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La centrale nucleare immune a terremoti e tsunami
Nasa: "Il Polo Nord non è Las Vegas"

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Perchè? Non è quello che stanno facendo? :? Forse, hai dimenticato di scrivere "DI SMETTERE". Leggi tutto
14-11-2013 20:15

Quoto! Fra i Russi e la sicurezza dei reattori nucleari c'è una evidente incompatibilità più volte dimostrata nel corso degli ultimi decenni... Leggi tutto
7-11-2013 19:21

infatti. Anche per questo sono tristemente famosi. Se combinano un casino, (Cosa assai probabile), negherebbero l'evidenza come hanno sempre fatto! Vedi la tragedia del sottomarino Kursk. piuttosto di dire che avevano combinato l'ennesimo guaio, (sottomarino fatto con lo sputo e un ragazzino al comando), hanno lasciato morire quei... Leggi tutto
7-11-2013 18:49

La sicurezza non e' un problema, in caso di disastro la portiamo al largo e l'affondiamo (senza dirlo a nessuno).
7-11-2013 18:31

Non hanno ancora sistemato Fukushima... e stiamo parlando dei giapponesi... figuriamoci gli altri... poi sinceramente dei russi mi fido come degli italiani... (beh forse un po di più dai)
7-11-2013 18:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (3268 voti)
Gennaio 2022
Nvidia e Arm, l'accordo è vicino a saltare
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 gennaio


web metrics