L'eternità nella barriera corallina

Sei opportunità per un aldilà più verde.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-12-2013]

04 corallo

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Sei opportunità per un aldilà più verde

4. Passare l'eternità nella barriera corallina

Eternal Reefs unisce la necessità di un luogo nel quale ricordare i propri cari con la conservazione di un ecosistema particolarmente fragile: quello del corallo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3244 voti)
Leggi i commenti (20)
Il servizio trasforma i resti mortali in un supporto adatto a far crescere coralli e microorganismi marini: le ceneri vengono mischiate con del cemento e posizionate al largo delle coste con una cerimonia di tipo militare.

Il supporto così realizzato reca il nome del defunto e le sue date di nascita e morte; è garantito per sostenere la vita marina per almeno 500 anni.

5. Il diamante della memoria

05 diamante memoria

Se «un diamante è per sempre» come sostengono alcuni, traformare i resti dei nostri cari in diamanti permette di averli sempre con sé.

LifeGem utilizza il carbonio presente nei resti umani per realizzare diamanti artificiali di diversi colori, chiamati Memorial Diamonds (Diamanti della Memoria, appunto).

Le gemme sono disponibili in vari tagli e possono essere incastonate in anelli oppure utilizzate per realizzare collane, orecchini e via di seguito.

6. La libreria-bara

06 bara libreria

La proposta di William Warren, chiamata Shelves for Life, è all'insegna della tradizione e del riciclo.

Consiste in una libreria che, mentre si è in vita, può essere normalmente usata per contenere libri e suppellettili.

Quando poi si passa nel regno dei più, viene smontata per trasformarsi in una bara: in questo modo i familiari risparmiano sul costo della sepoltura, in caso l'abitazione debba essere venduta uno dei mobili ha già trovato una nuova destinazione e il defunto porta con sé un pezzettino della propria casa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Barriere coralline, è la crema solare a ucciderle

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

{utente anonimo}
Dopo aver letto il vostro articolo... ecco quello che ho fatto.
19-12-2013 17:05

Perchè? A chi si può appellare la stella marina se non è daccordo? @mda Ti sbagli. Il modo in cui viene trattato il corpo del defunto, di per sè, è irrilevante. Il businness, ad esempio, delle bare orbitali esiste se c'è chi paga per farsi mandare da morto in orbita. Quello di farsi trasformare in un giocattolo per i nipoti esiste se... Leggi tutto
12-12-2013 20:25

Sullo sfruttamento commerciale dello stesso, noi abbiamo uno che riguarda il contorno mentre qui si parla DEL soggetto morto. Ciao Leggi tutto
11-12-2013 21:08

Acantaster permettendo... :-( Leggi tutto
11-12-2013 13:29

Dissento radicalmente. Questa è una interpretazione distorta. Lo sfruttamento commerciale lo puoi avere comunque con qualsiasi servizio funebre lussuoso. Tombe lussuose, o servizi ricordo lussuosi (tipo video sulla vita del defunto, o che altro). Anche se sono in forme di tipo molto tradizionali. Il cambio di forme è del tutto... Leggi tutto
11-12-2013 01:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (2077 voti)
Settembre 2019
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Tutti gli Arretrati


web metrics