Pannelli solari a tempo di rock

Scienziati britannici dimostrano che la musica moderna fa molto bene all'efficienza delle celle solari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-12-2013]

pannelli solari rock

Si dice che la musica faccia bene alle piante, che aiuti le mucche a produrre più latte e che in generale abbia effetti benefici su moltissime creature; a quanto pare, piace anche ai pannelli solari.

Ricercatori dei londinesi Queen Mary University e Imperial College, hanno scoperto che la musica rock e la musica pop aumenta l'efficienza di un tipo particolare di celle solari, quelle dotata di speciali "nanobarre".

Gli scienziati hanno popolato la superficie di un pannello con miliardi di minuscole barre di ossido di zinco ricoperte da un polimero attivo.

Grazie alle proprietà del materiale utilizzato (tra cui l'effetto piezoelettrico) i ricercatori britannici hanno scoperto che un suono di intensità pari a 75 decibel (all'incirca quella del rumore di una strada o di una stampante da ufficio) migliora le prestazioni della cella in modo significativo.

Finora si pensava che l'effetto piezoelettrico non potesse influire sull'efficienza delle celle solari: «Credevamo che le onde sonore, le quali producono fluttuazioni casuali, si cancellassero l'una con l'altra, quindi non ci aspettavamo nessun effetto complessivo sulla produzione totale di energia» spiega il professor James Durrant.

Sondaggio
Qual è il client torrent che utilizzi di più?
µTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2654 voti)
Leggi i commenti (10)

In realtà non solo le onde non si sono cancellate a vicenda, ma alcune frequenze hanno amplificato la produzione di energia, «a volte in maniera davvero notevole, considerando la minuscola quantità di energia sonora che abbiamo impiegato». L'articolo continua dopo il video.

«Abbiamo provato» - continua Durrant - «a riprodurre della musica anziché semplici suoni, e ciò ci ha aiutati a esplorare gli effetti dei diversi toni. Abbiamo rilevato la differenza maggiore quando suonavamo musica pop anziché musica classica; adesso sappiamo che ciò si deve al fatto che le nostre celle solari acustiche rispondono meglio ai suoni acuti presenti nella musica pop».

In questo modo gli esperimenti hanno portato ad aumentare l'efficienza dei pannelli addirittura del 40%.

Gli scienziati ritengono che questa scoperta possa aiutare a trovare nuovi modi per fornire energia a quegli apparecchi esposti a vibrazioni acustiche, come i condizionatori d'aria o quelli installati sui veicoli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il Giappone porterà pannelli solari in orbita
Pannelli solari fai da te in vendita all'Ikea
Lampadina di emergenza a energia solare: ricarica anche il cellulare
Il forno solare che raggiunge i 300 gradi in pochi minuti

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5077 voti)
Ottobre 2019
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Tutti gli Arretrati


web metrics