Un anello di pannelli solari attorno alla Luna

Un'azienda giapponese prepara la fonte di energia pulita definitiva: una cintura di pannelli per il nostro satellite.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-01-2014]

Shimizu Corp Luna Ring

C'è chi, come la NASA e l'agenzia spaziale giapponese, punta a popolare lo spazio di satelliti che raccolgano l'energia solare e la inviino sulla Terra.

E poi c'è chi, come la Shimizu Corporation, ritiene che, dato che dopotutto un satellite in orbita al nostro pianeta c'è già, convenga sfruttarlo tappezzandolo di pannelli solari. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te quale diventerÓ realtÓ per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietÓ degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirÓ le password: conoscerÓ le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitÓ.
Smart City: le cittÓ faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1142 voti)
Leggi i commenti (11)
Nasce così il progetto Luna Ring, la cui descrizione è tanto semplice quanto la sua realizzazione sembra complicata: si tratta di costruire un enorme anello di pannelli solari che corra lungo l'equatore della Luna, realizzando una sorta di "cintura".

Tale anello, lungo 10.900 km e largo 400 km, raccoglierebbe l'energia proveniente dal Sole e la invierebbe sulla Terra utilizzando microonde e laser, arrivando a produrre in un anno una potenza di 13.000 TW.

Per avere un'idea che in tal modo si renderebbe disponibile, basti pensare che nel 2011 gli Stati Uniti hanno prodotto in totale 4.100 TW.

La Shimizu non si sbilancia nel fare una previsione circa i costi che un'opera del genere comporterebbe, ma si limita a osservare che sarebbero «astronomici»; ritiene tuttavia che i lavori possano iniziare già nel 2035 utilizzando robot costruiti apposta per utilizzare le risorse naturali offerte dalla Luna come materia prima.

Il risultato sarebbe «la fonte definitiva di energia pulita, virtualmente inesauribile e non inquinante».

Shimizu Corp Luna Ring Earth Moon
Shimizu Corp Luna Ring Moon

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le città del futuro? Andranno sott'acqua come Atlantide
Gli specchi ustori che friggono gli uccelli
Il Giappone porterà pannelli solari in orbita
La Nasa vuole i pannelli solari nello spazio

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


Se tra venti anni iniziano i lavori, probabilmente ci vorranno almeno altri 20 anni per ultimarli. Probabilmente di pi¨. Una volta ultimati i lavori, bisognerÓ vedere cosa sarÓ rimasto da cuocere. Al ritmo con cui la stiamo mangiando... :(
28-1-2014 00:56

E quando penserebbero di farlo entrare in funzione questo gigantesco forno a microonde per cuocere la Terra? :roll:
27-1-2014 18:42

Mi accodo ad Ice, aggiungendo che il progetto prevede di iniziare i lavori, ultracostosi, tra venti anni, per una produzione prevista di solo 3 volte i consumi USA del 2011. Io dico che non inizieranno mai. :roll:
27-1-2014 15:33

{ciociaro}
"Intorno alle antenne poi fioriranno attività collaterali, come ristoranti specializzati in uccelli arrosti" quindi anche l'industria ed il commercio di schermi parami_chia!!!!!
27-1-2014 13:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sempre pi¨ siti richiedono dati personali in fase di registrazione. Tu come ti comporti?
Li concedo senza problemi.
Piuttosto rinuncio al servizio.
Inserisco dati falsi.
Li concedo solo se ho vera necessitÓ del servizio e comunque solo se il sito mi sembra serio.

Mostra i risultati (5392 voti)
Luglio 2019
Microsoft: Windows 10 è il migliore Windows di sempre
Auto elettriche, arriva l'obbligo che facciano rumore
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
Tutti gli Arretrati


web metrics