Risarcimento record a ragazzina spiata su Facebook dalla scuola

Per l'imbarazzo e lo stress causati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2014]

M ragazzina spiata scuola risarcimento

È lecito per le scuole curiosare negli account Facebook ed email dei proprio alunni? Stando al risarcimento record ottenuto da una ragazzina del Minnesota (USA) proprio per questo motivo, decisamente no.

R.S., che oggi ha 15 anni, aveva scritto sul proprio profilo Facebook dei commenti denigratori su un insegnante di sostegno. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
S, da un mio ex partner.
S, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
S, per le mie idee in politica.
S, per un commento relativo al calcio.
S, per una critica.
S, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1863 voti)
Leggi i commenti (28)
L'aveva fatto dal computer di casa, non da quelli della scuola, la Minnewaska Area Middle School. Per questo motivo e per aver parlato online con un ragazzo di sesso era stata punita.

Non c'era modo per la scuola di conoscere il contenuto delle conversazioni della ragazza se non accedendo ai suoi account; inizialmente, si pensava che la scuola avesse ottenuto il permesso dei genitori, ma ciò non era vero.

Il caso finì quindi in tribunale e ora è giunto a conclusione: la scuola deve pagare un risarcimento pari a 70.000 dollari (circa 50.000 euro).

Il motivo di tale cifra è da ricercare nel fatto che, a causa dello stress e dell'imbarazzo causato dalla vicenda, R.S. è rimasta indietro con gli studi.

In aggiunta al risarcimento - che sarà diviso tra la famiglia della ragazzine a l'American Civil Liberties Union, che l'ha rappresentata - il processo ha stabilito che la scuola debba cambiare le proprie regole per evitare che casi del genere si ripetano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il ministro Carrozza contro la scuola digitale
Utenti Mac spiati dalla webcam
Scuola, hackerare i voti sul registro? In Italia è facile
Vietato fotografare i piatti della mensa scolastica
Non spengono i telefonini in aereo, 101 studenti fatti scendere
Violano i computer della scuola per alzarsi i voti
Privacy a scuola, il decalogo del Garante
Dodicenne fa causa alla scuola per ricerca su Facebook
Centinaia di studenti spiati dalla scuola
La scuola che spia gli studenti a casa con la webcam
Videosorveglianza per spiare scollature e fondoschiena delle passanti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 57)

Farsi i fatti degli altri lecito sino a un certo punto percui la ragazza non aveva motivo di aspettarsi una simile richiesta IMO e credo avrebbe vinto anche se non fosse stato presente un poliziotto: la scuola non ha diritto a svolgere indagini per fatti privati (l'eventuale calunnia su facebook in oggetto) nello stesso modo la... Leggi tutto
24-4-2014 19:48

"Farsi i fatti degli altri" lecito, quindi la ragazza doveva aspettarsi l'ingerenza della scuola, solo _a_posteriori_ la cosa si rivelata illegale, da cui la causa, e probabilmente per la "forma" adottata, la presenza del poliziotto; se ci fosse stato solo il preside magari avrebbe perso la causa. Mauro Leggi tutto
24-4-2014 16:28

Hum, il fatto che illecito? Un conto sono i comitati locali che peraltro sono presenti quasi solamente negli stati del sud e nelle aree "arretrate" (anche se l'impostazione al conformismo a al "capofabbricato" di fascistiana memoria comune a tutto il paese) che se non sei conformista sino al midollo ti rompono le... Leggi tutto
24-4-2014 14:45

Che sia pratica normale...magari vero, che sia lecito no, altrimenti la ragazza non avrebbe vinto la causa! Anzi ha fatto bene a farsi sbirciare l'account...ora si messa da parte un certo gruzzoletto che alla sua et non mica male! :P Leggi tutto
24-4-2014 13:34

Negli USA pratica normale, lecita e ammessa farsi i fatti degli altri, se non tosi il prato il Comitato di Quartiere (comunque si chiami) ti fa un richiamo, e se insisti ti becchi l'ostracismo e vieni trattato da paria, se non partecipi al coro natalizio davanti all'albero in giardino idem, se non porti la torta di zucca alla gara... Leggi tutto
24-4-2014 12:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinch nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati pi importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo protetto da una password
I dati pi importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1643 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 ottobre


web metrics