L'enciclopedia open source

E' online Wikipedia, la prima enciclopedia "open source", anche in versione italiana.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2003]

Richard Stallman aveva teorizzato alcuni anni fa l'esigenza di un'enciclopedia libera e open-source. Nel gennaio 2001, a seguito di contatti fra Larry Sanger e Ben Kovitz è nata Wikipedia in inglese, che dopo una prima fase sperimentale, ha avuto un grandissimo sviluppo grazie a un significativo incremento degli utenti registrati (più di 4.000 per la versione inglese) e degli articoli prodotti gratuitamente, che oggi sono più di 70.000.

Si, perché l'enciclopedia open source è fatta proprio dai suoi utenti: tutti possono collaborare e scrivere, gratuitamente, un articolo, una voce sull'enciclopedia Wikipedia o anche modificare, espandere, correggere, migliorare, variare, in spirito di collaborazione interattiva, un altro articolo.

Adesso c'è anche la sua versione italiana, per ora le pagine tradotte e quelle originali non sono molte, ma nel marzo 2003, dopo alcuni mesi di prova, ha già superato i 2.000 articoli.

Tutti i contributi a Wikipedia sono considerati rilasciati sotto la licenza GNU Free Documentation License. L'avvertenza è: "Se non desideri che il tuo contributo sia modificato e/o distribuito a volontà, non inviarlo. I contenuti che invierai devono essere completamente ideati da te, o copiati da risorse di pubblico dominio. Non usare materiale protetto da Copyright senza permesso".

Gli articoli possono essere su argomenti di attualità, filosofia, matematica, scienze naturali, scienze sociali, arte... Gli utenti sono invitati a descrivere le aree che conoscono meglio, come quella di residenza (senza esagerare per entusiasmo), descrivere la storia (anche recente ma senza scadere nella politica), far conoscere i tesori dei paesi minori, far conoscere un dialetto.

Gli articoli devono essere scritti secondo il NPOV, che è l'acronimo dell'espressione inglese Neutral Point of View, che significa punto di vista neutrale. In altre parole non bisogna usare Wikipedia come spazio per esprimere posizioni personali ideologiche o politiche, filosofiche o religiose, perché si potrebbe non essere ammessi dagli amministratori di sistema o sostituiti e corretti da altri utenti.

Non devono esserci, mai, in pratica espressioni del tipo "la tale fazione politica è criminale..." ma invece si dovranno presentare le ragioni dei sostenitori e quelle degli oppositori. Nemmeno si dovranno usare giudizi perentori tipo: "il capitalismo è il male del nostro tempo" perché in Wikipedia si vogliono accettare solo articoli che descrivano le posizioni di tutte le parti interessate. Si vuole tenere, cioè, distinta un'enciclopedia on line da un sito web personale o da una webzine, dove invece è legittimo dire come la si pensa piuttosto che descrivere la realtà obiettivamente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

Tomi
CERCO:Collaboratori seri, competenti e volenterosi Leggi tutto
7-5-2003 20:31

Sartre
interessante... Leggi tutto
6-5-2003 13:42

Sartre
interessante... Leggi tutto
6-5-2003 13:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto importante la fotocamera in un tablet?
La fotocamera nel tablet? Ma a che serve?
E' importante ma non essenziale, potrei farne tranquillamente a meno.
E' fondamentale: non comprerei mai un tablet senza una buona fotocamera, o meglio ancora due.
Non ho un tablet e non mi sono mai posto il problema.

Mostra i risultati (1908 voti)
Dicembre 2018
Italia, carta d'identità obbligatoria per iscriversi ai social network
Mail di porno-estorsione, versione italiana: siamo ai saldi
L'open Internet rischia di chiudersi
Robot di Amazon manda all'ospedale 24 dipendenti
Le aziende si preparano a sostituire il Wi-Fi con reti 5G private
Lo smartphone con Linux e KDE che non è un telefono cellulare
Hacker viola 50.000 stampanti per invitare tutti su un canale Youtube
Novembre 2018
Facebook e il caso dei messaggi zombie
Malware nei portatili Lenovo, utenti risarciti con 7,3 milioni di dollari
Gioca dal vivo a PUBG e uccide l'amico
Amazon, nomi e indirizzi email degli utenti rivelati per errore
Bethesda e la patch da quasi 50 gigabyte per Fallout 76
Sai che cos'è il phishing? Allora hai più probabilità di cascarci
Il Garante privacy boccia la fattura elettronica
Windows 10, ritorna l'October Update
Tutti gli Arretrati


web metrics