Almaviva in crisi, intervenga il governo

Le delocalizzazioni mettono in ginocchio l'azienda con i suoi 10.000 dipendenti



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-04-2014]

almaviva call center crisi

Almaviva, azienda con 10.000 dipendenti che si occupa di call center e informatica e ha al proprio interno una software house come l'ex Finsel, rischia una grave crisi aziendale.

Le cause sono la crescita selvaggia delle delocalizzazioni in Albania, Romania e Tunisia,e le attività di grandi aziende private ma anche, paradossalmente, quelle di amministrazioni e aziende pubbliche. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale di questi trucchi per risparmiare benzina ti sembra pi¨ efficace?
Rimuovere i box portapacchi dal tetto quando non utilizzati.
Cercare le stazioni di servizio con i prezzi pi¨ bassi.
Controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme.
Eliminare oggetti inutili e pesanti dal bagagliaio.
Non superare i limiti di velocitÓ.
Utilizzare la funzione "percorso pi¨ economico" dei navigatori.
Non adottare uno stile di guida aggressivo.
Non lasciare il condizionatore sempre acceso, indipendentemente dalla temperatura esterna.

Mostra i risultati (2764 voti)
Leggi i commenti (24)
L'ACEA, la grande azienda romana che ha come azionista di maggioranza il Comune di Roma, ha lanciato una gara d'appalto per il servizio di call center a cui possono partecipare anche aziende con sedi all'estero.

Il Comune di Milano ha fatto lo stesso per il rinnovo della gestione del servizio di assistenza telefonica ai cittadini, il noto 020202, con condizioni giudicate insostenibili, sia dall'Assoconctact che dai sindacati, per un'azienda di call center che voglia applicare ai propri dipendenti le condizioni minime sindacali.

A questo punto Alberto Tripi, presidente di Almaviva, e i sindacati, che contro le delocalizzazioni dei call center intendono promuovere una grande manifestazione nazionale dei lavoratori del settore, si rivolgono decisamente e congiuntamente al governo Renzi.

Essi vogliono che l'esecutivo prenda in mano seriamente il problema e introduca, almeno per gli enti pubblici e le aziende a controllo pubblico, norme che possano evitare il rischio della perdita di migliaia di posti di lavoro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Almaviva ancora in crisi, previsti oltre 2500 licenziamenti
Microsoft taglia 18.000 posti di lavoro
I call center di Tripi in sciopero
All'oratorio per conoscere Linux
Il problema dei call center è la committenza
Il signore dei call center: Alberto Tripi

Commenti all'articolo (4)

Il contentino lo da solo ad alcuni e lo fa pagare agli altri ma non a chi dovrebbe... :twisted:
29-4-2014 10:29

Si, si, ci pensiamo noi a pagare l' idennitÓ di disoccupazione e mobilitÓ ad altri lavoratori, lui intanto ci da il contentino, cosi stiamo buoni, calmi, e mettiamo il cervello in stand-by per un altro po'! :lol: :twisted:
28-4-2014 19:44

Tranquilla adesso ci pensa il berlusconino e risolve tutto lui... :inc:
28-4-2014 17:26

E' sempre la solita storia...e nonostante il baccano dei sindacati se vorranno chiudere e andare ad aprire in Romania & co. lo faranno, nessuno alla fine glielo impedirÓ. :(
28-4-2014 12:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (4423 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics