Google abbandona i Nexus per far posto a Silver

Offrirà smartphone di fascia alta e servizi premium.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-05-2014]

android silver addio nexus

I dispositivi della serie Nexus sono apprezzati da quanti desiderano utilizzare Android "così com'è", senza tutte le personalizzazioni che i vari produttori vi applicano.

Stando alle indiscrezioni pubblicate da Android Police, però, Google sarebbe intenzionata a chiudere il progetto Nexus per dare vita a una nuova realtà: il progetto Silver.

Attualmente, gli smartphone con Android più venduti sono quelli dei grandi produttori, i quali vi operano pesanti personalizzazioni a partire dall'interfaccia per arrivare sino alle app include di default (e spesso non disinstallabili).

I Nexus, inoltre, hanno come unico canale di vendita il sito web di Google: ciò ha inciso non poco sulla loro popolarità.

Ecco quindi arrivare Android Silver a risolvere in un colpo solo questi due problemi: fornire agli utenti Android "puro" e allo stesso tempo ottenere maggiore pubblicità per Google.

Per qualificarsi per il progetto Silver, uno smartphone deve montare Android «con nessuna personalizzazione o con pochissime personalizzazioni». Inoltre, soltanto ci potranno essere al massimo 5 dispositivi in grado di fregiarsi del prezioso titolo Android Silver

Sondaggio
Secondo te quale di questi è il progetto (realizzabile) che cambierà di più le nostre vite?
L'accesso a Internet in tutto il mondo, tramite dirigibili o mongolfiere
Gli smartwatch
Le lenti a contatto con sensori e microcamera
L'hoverboard
L'auto che si guida da sola, senza pilota
Calico, contro l'invecchiamento o addirittura la morte
L'ascensore spaziale
I Google Glass
L'accesso a Internet in fibra ottica
Ara, lo smartphone modulare

Mostra i risultati (1954 voti)
Leggi i commenti (15)

Della pubblicità per questi smartphone nei negozi degli operatori si incaricherebbe direttamente Google, che accollandosi le spese fornirebbe una gradita contropartita alle limitazioni sul software imposte ai produttori.

All'interno dei negozi, poi, il servizio andrà molto oltre la semplice presenza di un angolo dedicato a Silver: ci sarà anche personale appositamente addestrato per fornire la migliore assistenza possibile agli utenti, dalla migrazione da un vecchio dispositivo sino al primo acquisto su Google Play.

I servizi offerti includerebbero inoltre un sistema per rintracciare o bloccare a distanza i telefonini persi o rubati, completo della possibilità di ottenere uno "smartphone di cortesia" in attesa che l'originale venga ritrovato.

Rispetto alla serie Nexus (proposti a prezzi economici rispetto alla concorrenza), gli smartphone Silver sarebbero dei dispositivi "premium", il che spiega anche l'offerta di servizi aggiuntivi: si rivolgerebbero insomma alla fascia alta del mercato.

Il lancio del progetto Silver, a meno di cambiamenti radicali o cancellazioni, dovrebbe essere fissato per il 2015; ci sarebbe quindi il tempo per un ultimo aggiornamento della serie Nexus.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arrivano Nexus 6 e Nexus 9 con Android 5.0 Lollipop
Il Nexus 6 arriva a novembre con Android L
Da Google uno smartphone Nexus sotto i 100 dollari
Google conquista i dispositivi indossabili con Android Wear
Nexus 5, tutte le caratteristiche
Google lancia il nuovo Nexus 7: ha già Android 4.3

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (3585 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics