Un antimalware per Windows XP

Dopo il termine del supporto da parte di Microsoft, HDF promette protezione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-05-2014]

abatis

Ultimobyte ha reso disponibile sul mercato italiano HDF (Hard Disk Firewall) della britannica Abatis, una Host Integrity Technology non- signature- based che si integra nel kernel del sistema operativo e promette di proteggere i computer Windows e Linux da malware e attacchi hacker.

Questa soluzione, promette Ultimobyte, risulta ottimale per gli utenti di Windows XP per i quali è cessato il supporto alcune settimane fa.

Le aziende e il canale dei rivenditori si trovano infatti ad affrontare delle scelte strategiche sul fronte hardware o software: chi usa Windows XP si trova probabilmente a proprio agio e considera un grosso inconveniente doverlo abbandonare, tanto da decidere di continuare ad usare XP fino a che il suo computer regge o gli applicativi a cui è più affezionato rimangono supportati e aggiornati.

HDF di Abatis è una soluzione host-based che non richiede una regolare manutenzione o aggiornamenti, black list o white list per essere efficace. Il software previene proattivamente le infezioni da virus, worm, trojan, keylogger, kernel rootkit e attacchi di hacker.

Il software HDF (che funziona su piattaforme Windows quali NT4, 2000, XP, Vista, Windows 7, 2003/2008 Server e Red Hat Linux) si differenzia da altre soluzioni anti-malware poiché considera "malware" tutti gli eseguibili estranei all'utente che hanno necessità di inserirsi sull'hard disk per poter effettuare delle operazioni. Un computer non è in grado di riconoscere un eseguibile "buono" da uno "cattivo": Abatis offre la possibilità di avere il controllo sulla porta di ingresso dell'hard disk.

Con un ingombro inferiore a 100 Kbyte, HDF è forse l'unica soluzione idonea per la protezione di piattaforme con bassa potenza, mobili ed embedded, nonché le reti tradizionali di server, workstation e laptop, promettendo una robusta sicurezza IT in tutta l'azienda.

Sondaggio
Quale tra queste tecnologie ti sembra la più rivoluzionaria?
1. Stampa 3D: le piccole stampanti possono sostituire le grandi fabbriche, risparmiando anche sui materiali.
2. Macchine CNC: lavori di qualità, un tempo appalto degli artigiani, ora sono disponibili a tutti.
3. Genomica avanzata: conoscere il genoma significa avere medicine più efficaci e comprendere meglio il mondo.
4. Controllare i dispositivi col cervello: una nuova speranza per quanti hanno perso la mobilità, parzialmente o completamente.
5. Robotica avanzata: automatizzare i lavori pericolosi o che richiedono attenzione costante aumenta la sicurezza.

Mostra i risultati (1309 voti)
Leggi i commenti (2)

La protezione dell'integrità del computer non dovrebbe avere impatto sulle prestazioni, assicura il produttore. La sua architettura e l'implementazione a livello di file system del sistema operativo significa che non c'è quasi nessun sovraccarico della CPU in funzione, e non ha alcuna richiesta aggiuntiva sulla RAM.

A differenza della tecnologia whitelist, HDF protegge contro diverse tecniche di attacco più comuni come DLL injection e Alternate Data Stream.

In molte applicazioni, HDF può essere visto come una soluzione fit-and-forget: in grado di proteggere i sistemi operativi legacy per i quali non sono disponibili le patch del produttore o aggiornamenti anti-virus, oppure controlli di produzione SCADA o sistemi critici per la sicurezza in cui i cambiamenti alla configurazione (inclusi gli aggiornamenti anti-virus) possono causare costose invalidazioni della sicurezza lasciando così i sistemi vulnerabili agli attacchi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Aggiornamenti Windows XP dopo fine vita del sistema

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' buona l'acqua del rubinetto?
Sì. La bevo quasi sempre.
No. Di solito bevo acqua in bottiglia.
Sì, ma di solito bevo acqua in bottiglia.

Mostra i risultati (6064 voti)
Novembre 2020
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Tutti gli Arretrati


web metrics