Vigilantes nei cinema contro i Google Glass anche in UK

Gli occhiali intelligenti sono banditi da tutte le sale cinematografiche del Regno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2014]

google glass cinema ban

I Google Glass sono da poco stati messi in vendita nel Regno Unito, al prezzo non esattamente popolare di 1.000 sterline (circa 1250 euro).

A differenza di quanto avvenuto negli USA, dove le sale cinematografiche si sono lasciate trovare impreparate, i cinema britannici erano già pronti e hanno bandito immediatamente l'utilizzo dei Google Glass al proprio interno.

Secondo quanto riporta The Independent, pressoché tutti i cinema vietano l'uso degli "occhiali intelligenti", che la proiezione sia in corso oppure no.

Phil Clapp, CEO della Cinema Exhibitor's Association, spiega che ogni catena potrebbe avere delle regole leggermente diverse: per esempio, The Vue vuole che gli occhiali siano tolti non appena le luci si abbassano; altre sale invece ne vietano l'uso in maniera assoluta.

Il primo caso in cui a uno spettatore viene chiesto di togliere i Glass si è già verificato: è capitato in una sala di Leicester Square, a Londra; il personale, non riuscendo a determinare se l'uomo stesse registrando oppure no, ha optato per la rimozione completa degli occhiali.

Sondaggio
Secondo te il Codice della Strada dovrebbe proibire di indossare i Google Glass mentre si guida?
Sì, perché rappresentano una distrazione peggiore degli SMS, e quindi un pericolo.
No, perché come tutte le cose possono essere utilizzati bene o male. Altrimenti dovremmo vietare anche i navigatori GPS.
Ho un'altra opinione (la illustro nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (942 voti)
Leggi i commenti (28)

Occorre dire che i Google Glass non sono lo strumento più anonimo che esista, se si vuole registrare un film di nascosto: il primo motivo è che, quando sono in funzione, lo schermo si illumina, rendendo il loro uso in una sala buia un pugno nell'occhio per chiunque.

In secondo luogo, il relativamente scarso spazio a disposizione e la scarsa durata della batteria - 45 minuti al massimo di registrazione continua - fanno sì che l'eventuale pirata con gli occhiali di Google non possa fare molta strada in questo modo.

Il Regno Unito ha quindi subito adottato la politica decisa anche dagli USA e pazienza per coloro che portano lenti correttive: faranno bene a portarsi in sala un paio d'occhiali più "tradizionali"; per il momento, almeno, le forze dell'ordine britanniche non hanno ancora fatto arrestare nessuno. C'è da chiedersi che cosa succederà nelle sale italiane.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google Glass banditi al cinema
MPAA: Google Glass non sono minaccia, gli smartphone sì
Al cinema coi Google Glass, arrestato per pirateria

Commenti all'articolo (2)

La cosa migliore è evitare di andare al cinema e mandare a .... questi paranoici idioti che pensano che uno possa piratare un film con i Google glass... Leggi tutto
5-7-2014 15:17

{Marco}
In italia probabilmente sarà illegale pure comprarseli.... e se proprio la gente li vuole ci sarà un equo compenso di 100¤......
2-7-2014 17:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2434 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics