Berlusconi, Renzi e Bolloré: la grande Mediaset-Com

Se Bolloré subentrerà a Telefonica nel controllo di Telecom Italia, la grande alleanza con Mediaset potrebbe diventare realtà.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-08-2014]

renziberlusconi

Cosa c'è nell'accordo tra Renzi e Berlusconi?

Tutti lo vorrebbero sapere ma probabilmente l'accordo ha un solo contenuto, come dice brillantemente Antonio Polito del Corriere della Sera: i due protagonisti devono andare d'accordo, vogliono andare d'accordo.

E cosa c'è nell'accordo fra Silvio Berlusconi e Vincent Bolloré, presidente del gruppo multimediale francese Havas e azionista di Mediobanca?

Non lo sapremo mai nei dettagli ma la sostanza è la stessa: i due si sono accordati nell'andare d'accordo.

Se Bolloré accetterà di subentrare a Telefonica nel controllo di Telecom Italia, cedendole il controllo della brasiliana GVT, Telecom Italia sarà parte di un impero multimediale alleato del Biscione di Arcore.

Sondaggio
Come hai trovato il tuo attuale (o ultimo) lavoro?
Tramite un'agenzia.
Tramite un collega.
Con l'invio del curriculum direttamente all'azienda.
Grazie a referenze e presentazioni tramite un amico o un parente o un amico dell'amico.
Online sui siti di recruiting o grazie ai social network

Mostra i risultati (1280 voti)
Leggi i commenti (5)

Distribuire i prodotti multimediali Mediaset sulle reti in fibra ottica di Telecom Italia è l'unica prospettiva per salvare Mediaset stessa dall'insignificanza.

Presto l'attuale presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi potrebbe salutare l'ingresso di Marina Berlusconi nel CdA di Telecom Italia.

Sarebbe un ingresso salutato positivamente - in nome degli interessi nazionali - anche da Matteo Renzi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Bolloré contro il giornalismo d'inchiesta: non ama le critiche
Telecom Italia e il grande affare di Bolloré

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Grande battuta! :lol: Gliela devo dire! Leggi tutto
31-8-2014 22:13

Già proprio così anche se direi più propriamente in modo diretto per il berlusca... :twisted:
31-8-2014 19:54

Per quale forza? Forza Italia? :?
31-8-2014 19:45

Italiani vuoti a perdere!! :lol: E poi dicono: "ma non ha scelta, deve fare cosi per forza" :shock:
28-8-2014 19:30

Ecco, appunto: vuoto intergalattico dentro al cranio degli italiani. :evil:
28-8-2014 18:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1456 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics