Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi

Non c'è modo di accorgersene.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2014]

false torri cellulari

I telefoni cellulari si chiamano così perché si collegano a una rete costituita da diverse "celle", ognuna delle quali è originata da una torre dove sono montate le antenne che ricevono e trasmettono i segnali.

Ebbene, per quanto sembri incredibile è possibile che il telefonino si agganci a una antenna fasulla, creata al solo scopo di violare le comunicazioni.

Ovviamente non si tratta di una antenna in senso stretto, ma di un'attrezzatura composta da un computer e dei chip che gli consentono di comunicare con la rete cellulare; anzi, gli consentono di spacciarsi per una delle torri regolari.

Lo scenario è tutt'altro che fantascientifico: come segnala Popular Science, negli Stati Uniti sono state individuate 17 di queste torri fasulle.

Per scoprirle non è sufficiente un normale telefonino (o smartphone che sia); infatti sono stati gli utenti del terminale CryptoPhone 500, equipaggiato con una versione "irrobustita" di Android, ad accorgersi che qualcosa non andava.

Andando alla ricerca dell'origine delle anomalie hanno scovato le torri fasulle, che ESD, l'azienda produttrice del telefono, chiama Interceptor (intercettori, dato che il loro scopo è intercettare le è comunicazioni).

Sondaggio
Qual è il tuo operatore principale di telefonia mobile?
Tim
Vodafone
Tre
Wind
Un operatore virtuale (Carrefour, PosteMobile, ecc.)
Utilizzo più Sim
Non ho il cellulare... ma non mi crede nessuno

Mostra i risultati (4942 voti)
Leggi i commenti (9)

«L'uso degli Interceptor negli USA è più diffuso di quanto ci si aspettasse» spiega Les Goldsmith, di ESD. «Uno dei nostri clienti ha fatto un viaggio dalla Florida alla Carolina del Nord e ha scovato otto diversi Interceptor. Ne abbiamo scoperto uno persino al South Point Casino di Las Vegas».

Goldsmith aggiunge che molte di queste torri fasulle sono state trovate nelle zone occupate da basi dell'esercito americano.

Le apparecchiature necessarie per realizzarle sono costose (circa 100.000 dollari), il che lascia pensare che siano oltre la portata di un normale hacker; chi disponesse di un budget cospicuo da adoperare per le intercettazioni, magari qualche agenzia governativa, potrebbe invece metterne in campo un po'.

Per chiarire che cosa sia possibile fare con un Interceptor, Goldsmith prende come esempio uno dei modelli individuati, chiamato VME Dominator: «Non può essere individuato. Permette di intercettare voce e messaggi. Permette persino di manipolare la voce, di bloccare i canali in trasmissione o ricezione, di intercettare e modificare i messaggi, di chiamare o inviare messaggi al posto dell'utente e di individuare la direzione in cui si trova un utente durante il monitoraggio delle chiamate».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Non è una novità solo che prima era teorico perche delle bts costavano moltissimo.. oggi invece chi ha interesse e soldi può provarci :(
3-9-2014 20:23

Le affermazioni di Meganet sembrano un po' troppo ottimistiche. «Non può essere individuato. Permette di intercettare voce e messaggi. Permette persino di manipolare la voce, di bloccare i canali in trasmissione o ricezione, di intercettare e modificare i messaggi, di chiamare o inviare messaggi al posto dell'utente e di individuare la... Leggi tutto
3-9-2014 11:10

ben noti dispositivi stingray usati dalle forze dell'ordine Leggi tutto
3-9-2014 01:26

{Spa}
...e c'è chi si presenta ancora con i rogue Access point Wifi fatti mediante un laptop e airbase-ng :D
2-9-2014 21:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te Internet...
E' stata la più importante innovazione tecnologica degli ultimi anni.
Ha reso le relazioni umane troppo impersonali.
Ha reso più facile la vita di tutti i giorni.
E' stata un toccasana per l'economia mondiale.
E' riuscita a facilitare le relazioni umane.
Ha contribuito a confondere le identità dei popoli.

Mostra i risultati (2843 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 agosto


web metrics