Le soluzioni Netgear e Asus per un Wi-Fi superveloce

La connessione vola a 1,73 Gbit/s.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-09-2014]

netgear nighthawk x4

Due nuovi router in grado di sfruttare al meglio lo standard Wi-Fi 802.11ac sono arrivati sul mercato, l'uno prodotto da Netgear, l'altro da Asus.

La proposta di Netgear, svelata all'IFA di Berlino, è il router Nighthawk X4, modello di punta della gamma dell'azienda.

Il Nighthawk si caratterizza subito per la presenza di quattro antenne; grazie a esse offre una velocità di 1,73 Gbit/s quando si sfrutta la connessione Wi-Fi 802.11ac, che opera nella banda dei 5 GHz. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1388 voti)
Leggi i commenti (13)
Nella banda dei 2,4 GHz arriva invecea una pur sempre rispettabile velocità di 600 Mbit/s, e la gestione del traffico è affidata a un chip dual core che lavora a 1,4 GHz.

La dotazione comprende, oltre a 5 porte Gigabit Ethernet (4 LAN, 1 WAN), due porte USB 3.0 e una porta eSATA, cui è possibile collegare memorie di massa esterne oppure stampanti da condividere in rete.

Il Nighthawk X4 di Netgear è in vendita al prezzo ufficiale di 280 dollari. L'articolo continua dopo il video.

Asus propone invece il modello AC2400 RT-AC87, anch'esso dotato di quattro antenne e creato per fornire le migliori prestazioni con il Wi-Fi 802.11ac.

La velocità massima con questo standard è ancora una volta di 1,73 Gbit/s, mentre nella banda dei 2,4 GHz il router di Asus riesce anch'esso a raggiungere i 600 Mbit/s.

Per quanto riguarda la dotazione di porte troviamo 5 porte Gigabit Ethernet (1 WAN, 4 LAN), una porta USB 2.0 e una porta USB 3.0 per il collegamento delle memorie di massa o delle stampanti.

L'Asus AC 2400 RT-AC87 è in vendita a 280 dollari negli USA; non è ancora possibile sapere quando arriverà in Europa.

asusrtac87
Asus AC2400 RT-AC87

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
In prova: Netgear AC1900 Nighthawk R7000
Fritz!Box 7490 inaugura l'era del Wi-Fi superveloce
Netgear aggiunge il beamforming al Wi-Fi 802.11ac
Il primo router 802.11ac di Asus
Da Netgear il primo router 802.11ac
Il Wi-Fi arriverà a 1 Gbit/s

Commenti all'articolo (2)

{imentuu}
Considerato che il costo maggiore sono le royalties per lo standard, il case con l'alimentatore, le antenne e le porte, e che l'elettronica è minima ed ha un costo irrisorio, direi che 280 dollaroni, che in italia diventeranno 280 euroni (hanno capito tutti che l'italtonto compra comunque) sono un'autentica... Leggi tutto
9-9-2014 19:58

ammazza che tamarri :lol:
9-9-2014 10:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2955 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 dicembre


web metrics