Attacchi mirati sotto forma di curriculum vitae

Dall'Asia una sofisticata operazione di malware.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-11-2014]

Fotolia 59928600 Subscription Monthly XXL

È stata denominata Operazione Toohash: è un cyber attacco mirato alle aziende e a organizzazioni di vario tipo con lo scopo di carpire informazioni sensibili.

Utilizzando un approccio di tipo spear-phising - tipologia più raffinata di phishing a indirizzo mirato e di tipo selettivo - si basa sull'invio di email contenenti, in allegato, documenti di Microsoft Office di tipo trojan.

Questi documenti, apparentemente di tipo pubblicitario o in forma di curriculum vitae, vengono per lo più inviati al dipartimento risorse umane delle aziende colpite e, per questo, appaiono verosimilmente autentici.

Da una prima analisi, la maggior parte dei file pare abbia origine a Taiwan. Da una verifica dei documenti, gli esperti di sicurezza ritengono che questo spyware sia stato utilizzato su obbiettivi situati anche in diverse regioni della Cina grazie all'utilizzo di cinese semplificato, idioma utilizzato nella Cina continentale.

Gli stessi esperti hanno identificato il malware come appartenente alla famiglia Win32.Trojan. Cohhoc.A e Win32.Trojan. DirectsX.A.

"Il malware negli allegati delle email sfrutta specificatamente una vulnerabilità in Microsoft Office e scarica un tool di accesso remoto sui computer infetti" ha spiegato a Zeus News Ralf Benzmüller di G DATA SecurityLabs.

Sondaggio
Quanto spam ricevi in media ogni giorno?
Uno o due messaggi
Meno di dieci messaggi
Tra i dieci e i venti messaggi
Tra i venti e i cinquanta messaggi
Tra i cinquanta e i cento messaggi
Tra i cento e i cinquecento messaggi
Oltre cinquecento messaggi

Mostra i risultati (3540 voti)
Leggi i commenti (13)

"In questa campagna abbiamo identificato due differenti tipologie di malware. Entrambe contengono noti componenti usati nel cyber spionaggio come moduli per l'esecuzione automatica di codici, file listing, furto di dati, eccetera".

Finora gli esperti hanno censito oltre 75 server di controllo utilizzati per gestire i Pc infetti. La maggioranza di questi server sono localizzati a Hong Kong e negli USA.

La console di amministrazione che i criminali usano per controllare i computer infetti è in parte in cinese e in parte in inglese.

In quest'ultimo caso, aziende esterne europee e italiane, monitorando in arrivo comunicazioni in inglese, sarebbero tentate di aprire gli allegati, contribuendo alla diffusione dell'infezione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Chissà se ms ha fixato o meno :roll: :roll:
20-11-2014 18:45

Il bello è che con un semplice antivirus questi NON vengono rilevati come pericolosi (non contengono il malware ma lo scaricano in un secondo tempo), con Open/Libreoffice non funzione lo scaricamento automatico e ti salvi. Ciao
10-11-2014 16:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il fondatore di Microsoft ha chiesto all'UE di rendere più difficili gli ingressi in Europa ai migranti africani che cercano di raggiungere il continente attraverso le attuali rotte di passaggio. Sei d'accordo?
Sì.
No.

Mostra i risultati (1760 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics