Mandare in crash WhatsApp con un singolo messaggio di testo

Chiunque può sfruttare il bug, e la soluzione ancora non c'è.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2014]

whatsapp crash messaggio 2 kb

Basta un messaggio per mandare in crisi WhatsApp, costringendo l'utente che lo riceve a cancellare l'intera chat che lo contiene.

La scoperta di questo problema si deve a due diciassettenne indiani, Indrajeet Bhuyan e Saurav Kar, che ne hanno parlato a The Hacker News.

Prima di questa scoperta si sapeva che un messaggio molto "pesante" (più di 7 Mbyte) era in grado di mandare in crash l'app; i due ragazzi hanno scoperto che per ottenere lo stesso scopo basta però un messaggio di 2.000 caratteri, ossia pesante 2 Kbyte.

Ovviamente non tutti i messaggi da 2 Kbyte bloccano WhatsApp, altrimenti ci si sarebbe accorti del problema già da molto tempo; serve invece una specifica sequenza di caratteri, che è stata pubblicata su Pastebin.

Chi riceve e apre un messaggio confezionato in quel modo scopre che WhatsApp va immediatamente in crash, ma c'è di più.

Sondaggio
Che cosa utilizzi prevalentemente per la posta elettronica?
Una webmail
Un client di posta
Entrambi

Mostra i risultati (2870 voti)
Leggi i commenti

Dato che ogni volta che si riapre la conversazione contenente il messaggio incriminato l'app si blocca, è necessario cancellare l'intera chat se si desidera continuare a scambiare messaggi con la persona che l'ha inviato.

Va da sé, quindi, che se il messaggio distruttivo viene inviato a un gruppo i suoi membri dovranno tutti uscirne, eliminando il gruppo stesso, ed eventualmente ricostituirlo da zero.

Può diventare quindi un sistema un po' drastico e antipatico da utilizzare se ci si pente di un messaggio inviato e si vuole farlo sparire anche dai dispositivi dei destinatari (backup automatici permettendo).

Al momento questo sistema funziona con tutte le versioni di WhatsApp (comprese le recenti 2.11.431 e 2.11.432) sulla maggior parte delle versioni di Android, compresi KitKat, Jellybean e precedenti, a patto che il dispositivo disponga di meno di 3 Gbyte di RAM; pare invece che Windows Phone 8.1 ne sia immune, mentre non è stato ancora effettuato un testo sotto iOS.

Qui sotto, il video che mostra come sfruttare l'exploit.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{Mauro Cecamore}
È sqlite che fa cacare e che causa il crash. E non è vero che devi buttare tutto. Se hai accesso al db con adb basta una update o una delete sulla riga incriminata.
5-12-2014 10:51

{Cristian}
funziona!! :D inviato ad un gruppo
4-12-2014 19:27

Divertente! Si funziona l'ho appena inoltrato ad un gruppo!! :lol:
4-12-2014 16:03

{Simone Morolli}
Per guardare il video del crash di whatsapp, mi ha crashato firefox :)
4-12-2014 13:52

{droidhack}
Su iPhone non funziona...
4-12-2014 13:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In quale di questi campi necessiti di maggiore aiuto per il tuo business online personale o aziendale?
SEO, ranking e analytics.
Link Html, generazione sitemap, metatag e generazione QR Code.
Logo, foto, grafica e temi.
Progettazione del sito e organizzazione.
Normativa fiscale.
Soluzioni di pagamento, Paypal e Google Merchant.
Business plan.
Creazione del negozio virtuale o dell'app.
Pagina Facebook collegata.
Pagine di affiliazione.

Mostra i risultati (412 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 gennaio


web metrics