I 10 cambiamenti nel mondo dei domini nel 2014

Dal cybersquatting alle registrazioni dei marchi, negli ultimi 12 mesi l'universo dei domini internet è mutato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2015]

Analizziamo con Jerome Sicard di MarkMonitor cosa è accaduto durante lo scorso anno nel mondo dei nomi di dominio.

Negli ultimi cinque anni per vedere quante cose sono cambiate, considerato soprattutto che l'attenzione si è spostata verso argomenti collegati al lancio e all'uso di nuovi gTLD.

È anche vero, però, che molte cose sono rimaste identiche, ad esempio problemi importanti come quelli relativi alla sicurezza dei nomi didominio e alla gestione dei relativi portafogli.

Ma vediamo in dettaglio i dieci maggiori cambiamenti del 2014.

10 - Crescita del mercato globale dei domini in rallentamento

Nonostante i quasi 4 milioni di nuovi gTLD registrati finora, dall'ultimo rapporto di Verisign emerge che la crescita dell'intero mercato dei domini è diminuita al 7,2%, rispetto all'8,5% nello stesso periodo dell'anno precedente.

In effetti la crescita dei domini può essere ulteriormente confusa a causa della popolarità delle registrazioni gratuite consentite da registri come .TK che, al momento, è il secondo TLD più diffuso dopo .COM.

9 - Entrano in vigore nuovi meccanismi di protezione dei diritti (RPM)

Sondaggio
Qual la strategia ''mobile'' per il tuo web business?
Nessuna, spero che il traffico mobile diminuisca.
La versione mobile del mio sito.
Sto studiando il mobile proprio in questo periodo.
Non ho ancora piani o strategie.
Offrire app gratuite.
Sviluppare app da vendere.

Mostra i risultati (476 voti)
Leggi i commenti

L'URS (Uniform Rapid Suspension), la PDDRP (Post-Delegation Dispute Resolution Procedure), la RRDRP (Registry Restriction Dispute Resolution Procedure) e la PICDRP (Public Interest Commitment Dispute Resolution Procedure) sono entrate in vigore a seguito dell'attivazione di oltre 300 registrazioni di nuovi gTLD nel 2014. L'anno scorso è statautilizzata solo la URS, mentre per le altre procedure si è in stand-by per capire se funzionano effettivamente.

8 - Gli Stati Uniti rinunciano al contratto per le funzioni IANA

Senza dubbio uno dei fatti principali del2014 è stato l'annuncio della NTIA (National Telecommunications and Information Administration), un'agenzia del Dipartimento del Commercio USA, riguardante il passaggio delle funzioni principali dei nomi di dominio Internet a una comunità globale multi-stakeholder.

La NTIA ha comunicato che la proposta di transizione deve avere l'ampio sostegno della comunità e rispettare i seguenti quattro principi:
sostenere e migliorare il modello multi-stakeholder
tutelare la sicurezza, la stabilità e la resistenza del DNS Internet
soddisfare le esigenze e le aspettative dei clienti e dei partner internazionali dei servizi IANA
mantenere il grado di apertura di Internet

7 - Il registro di sicurezza migliora

Se il 2013 è stato un anno difficile per quanto riguarda la sicurezza dei domini (ventiquattro violazioni), nel 2014 si osserva un notevole miglioramento, con appena sei violazioni. Non è la perfezione, ma sicuramente è un gran passo avanti.

6 - Altri problemi di squatting di nuovi gTLD

Con quasi 4 milioni di nuovi gTLD registrati, come era stato previsto, privati cittadini registrano brand famosi nei più importanti TLD. Da uno studio è emerso che il cybersquatting ai danni di marchi di alto profilo ha raggiunto quota 50%.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Dalle registrazioni .brand al modello ICANN messo in discussione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


Argomento davvero interessante. Dati alla mano direi che tutto sommato la situazione abbastanza sotto controllo specie per la questione sicurezza.
16-2-2015 17:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Compreresti un drone?
Ne ho gi uno.
S, assolutamente!
Forse s, ma aspetto che scendano un po' i prezzi.
No, che cosa me ne farei?
No, non ho soldi da buttare per un apparecchio inutile.
No, non voglio contribuire a riempire il cielo di schifezze.

Mostra i risultati (2694 voti)
Luglio 2021
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 luglio


web metrics