Carcerato manda via mail un falso ordine di scarcerazione

Lo rilasciano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2015]

640px End of the world prison

È abbastanza normale che una mail sbagliata o truffaldina porti in carcere il suo mittente; è un po' meno normale che una mail fraudolenta faccia uscire di prigione chi è già dentro.

Ma è quello che è successo incredibilmente a Neil Moore, detenuto per truffa nel carcere britannico di Wandsworth.

Secondo quanto racconta la BBC, il ventottenne ha usato un telefonino, che si era procurato illegalmente, per creare un nome di dominio molto simile a quello usato dal tribunale per la corrispondenza ufficiale. Come intestatario del dominio ha usato il nome di un vero funzionario del tribunale.

Fatto questo, ha creato una casella di mail su quel dominio e l'ha usata per inviare al servizio di gestione dei carcerati una mail falsa nella quale ordinava la propria scarcerazione.

I dipendenti del carcere hanno eseguito l'ordine senza batter ciglio e Moore è stato rilasciato dal carcere.

La sua libertà ottenuta via mail è durata poco: l'uomo si è costituito tre giorni più tardi. Secondo le autorità inquirenti, la sua impresa è un caso di "inventiva criminale straordinaria, doppiezza e creatività".

Sondaggio
Qual è la cosa peggiore per un programmatore?
La modifica delle specifiche
I clienti
Debuggare
Scrivere documentazione
Il codice scritto da altri
La fase di test

Mostra i risultati (3737 voti)
Leggi i commenti (10)

Ma sembra che nessuno si sia chiesto perché il carcere accetti ingenuamente ordini di scarcerazione inviati tramite semplici mail non autenticate.

Moore, fra l'altro, non era nuovo a questo genere di tecnica: aveva già usato quattro identità differenti per fingersi membro del personale di varie banche per convincere alcune grandi organizzazioni a mandargli ingenti quantità di denaro, riuscendo a intascare quasi due milioni di sterline (circa 2,8 milioni di franchi svizzeri o 2,7 milioni di euro).

Come sempre, per una truffa di successo non basta che ci sia un dritto: serve anche che dall'altra parte ci sia un pollo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (5)

In effetti si è preso 3 giorni di licenza poi è rientrato, strano vero? Non credo che l'abbia fatto perché si è pentito dell'evasione, forse potrebbe avere ragione merlin... mah... :roll:
11-4-2015 14:53

{Dariusc}
"[] l'uomo si è costituito tre giorni più tardi." Nessuno trova strana questa faccenda?
10-4-2015 13:00

".....Come sempre, per una fuffa di successo non basta che ci sia un dritto: serve anche che dall'altra parte ci sia un pollo. ...." Appunto, è questo il vero problema della maggioranza delle fuffe: che ci sono troppi ingenui che abboccano a qualsiasi amo. Tutte le volte che leggo qualcosa di questo tipo penso sempre alla... Leggi tutto
10-4-2015 07:30

{pier}
non è in Italia???? che strano...
9-4-2015 16:31

si vede che doveva uscire di nascosto per mettere al sicuro il maltolto... :cry: :cry:
9-4-2015 14:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1231 voti)
Aprile 2021
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 aprile


web metrics