L'app che ti avvisa quando sta per scattare il verde

Il conto alla rovescia permette al guidatore di tenersi pronto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-08-2015]

enlighten

A nessuno piacciono i semafori: hanno la capacità di fare innervosire, diventando rossi all'improvviso nel momento meno opportuno e lasciando ad aspettare il via libera per secondi che paiono interminabili.

Se molti sopportano con pazienza queste prove, Matt Ginsberg nutre invece un odio profondo per i semafori: in particolare, non sopporta dover attendere il verde senza sapere per quanto tempo dovrà restare fermo.

Per alleviare le frustrazioni di innumerevoli automobilisti come lui, Ginsberg ha fondato Connected Signals, azienda che produce l'app EnLighten per iOS e Android.

L'app è in costante comunicazione con i semafori e mostra visivamente non soltanto il segnale al momento visibile (verde, giallo, rosso) così che chi guida sappia in anticipo che cosa lo aspetta ma anche un conto alla rovescia che, in secondi, mostra quanto manca perché dal verde si passi al rosso e dal rosso al verde.

A cinque secondi dal passaggio dal rosso al verde, poi, un segnale acustico avvisa il guidatore che si avvicina il momento di ripartire. «Sapere per quanto tempo la luce resterà rossa fa sembrare l'attesa più breve. Sembra di averne il controllo. Anche se non è vero» spiega Ginsberg.

Sondaggio
Quanto impieghi per andare al lavoro? (one-way, ovvero: sola andata)
Da 1 a 15 minuti
Da 15 a 30 minuti
Da 30 a 45 minuti
Da 45 a 60 minuti
Più di 60 minuti

Mostra i risultati (2074 voti)
Leggi i commenti (14)

Naturalmente, per funzionare EnLighten richiede la "collaborazione" delle autorità cittadine; per il momento copre completamente le città di Portland e Eugene, nell'Oregon (USA), e Salt Lake City nello Utah (USA).

I semafori sono tutti collegati a un sistema centrale, il quale invia le informazioni agli smartphone su cui è installata l'app.

EnLighten sta iniziando ad attrarre l'attenzione di alcune importanti case automobilistiche: BMW ha annunciato che integrerà EnLighten per iOS nel proprio iDrive.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I semafori intelligenti che eliminano l'inquinamento
Il semaforo intelligente che predice e si adegua al traffico
L'app che ti fa risparmiare benzina ai semafori

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

ASSOLUTAMENTE RAGIONE Chi poi ha un auto ibrida od elettrica (con recupero energetico in decelerazione) con i 3 secondi di giallo non risce a fare la frenata rigenerativa.
14-8-2015 17:53

Sarebbe molto più utile sapere quanto manca al rosso che quanto manca al verde, come già detto da altri oggi con il sempre più frequente accorciamento dei tempi del giallo - chissà poi perché lo fanno??? :roll: - si tirano con sempre maggior frequenza delle inchiodate da tamponamento oppure si rallenta quando il semaforo è verde da un... Leggi tutto
14-8-2015 17:10

{MAvco Pisellonio}
In alcune città nel mondo il tutto funziona in modo molto più semplice: oltre al giallo nel passaggio dal verde al rosso, c'è il giallo nel passaggio dal rosso al verde (come alla partenza delle gare). Così facendo si risparmia molto tempo tra un passaggio e l'altro, e si può sfruttare meglio... Leggi tutto
5-8-2015 20:00

Ho trovato i numerini che ti danno il conto dei secondi rimasti anche in Turchia. Come dice il mio omonimo i3 secondi di durata del giallo impongono brusche frenate, chi ha auto elettriche od ibride con qualche secondo in più potrebbe avere una frenata rigenerativa.
5-8-2015 08:38

Ottimo, così al polstrada che ti ferma perché stai messaggiando al cellulare potrai dire "ma io stavo controllando i semafori!". :roll: La coglionaggine umana raggiunge sempre nuovi confini. :twisted: Mauro Leggi tutto
5-8-2015 00:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ogni quanto tempo il tuo Pc è affetto da malware?
Una o due volte l'anno.
Tre o più volte l'anno.
E' successo una volta e mai più.
Mai.

Mostra i risultati (2543 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics