La stampante 3D che usa i fondi di caffè

Usa il primo filamento eco-compatibile ed emana un ottimo profumo durante la stampa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-10-2015]

3Dom Wound Up Coffee Grounds 2

A mano a mano che la stampa 3D diventa una tecnologia familiare sorgono nuove preoccupazioni, come la sostenibilità ambientale degli oggetti prodotti con questa tecnica.

Dopotutto, alla fine si tratta di materiali plastici, ossia non proprio il massimo dell'eco-compatibilità, anche se alternative come il PLA a certe condizioni possono diventare biodegradabili. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Vuoi effettuare un acquisto online. Il sistema di pagamento richiede l'inserimento dei dati della carta di credito. Quali precauzioni prendi affinché sia una transazione sicura?
Nessuna precauzione. I siti Internet delle grandi compagnie sono ben protetti
Inserisco tutti i dati della carta utilizzando la tastiera virtuale
Digito e poi cancello i dati della carta più volte così il virus si confonde
Aumento il livello di protezione dell'antivirus
Utilizzo la modalità di navigazione in incognito del browser
Uso un proxy anonimo
Controllo di aver digitato il sito Internet correttamente e se si tratta del sito giusto

Mostra i risultati (1415 voti)
Leggi i commenti (16)
Un materiale davvero eco-compatibile è però quello ideato da 3Dom, uno dei maggiori produttori di filamenti per stampanti 3D, e c2renew, azienda specializzati in materiali biocompositi: Wound Up, il filamento fatto di fondi di caffè.

Composto da una miscela di avanzi riciclati della preparazione del caffè e PLA, il filamento ha un grazioso color marroncino ed emana un ottimo profumo durante la stampa. È disponibile sia in versione da 1,75 mm che in versione da 2,85 mm ed è avvolto intorno al rocchetto Eco-Spool, che è biodegradabile al 100%. Un rocchetto di filamento da 1 kg costa 49 dollari (circa 43 euro).

3Dom assicura che Wound Up si può utilizzare tranquillamente con tutte le stampanti capaci di utilizzare il PLA, ed è probabilmente l'ideale per chi vuole una tazzina da caffè fatta di caffè.

3Dom Wound Up Coffee Grounds

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le scarpe impermeabili fatte coi fondi di caffè
La tazzina da caffè che si mangia
La macchina del pane con le capsule predosate di farina
Lavazza, caffè ecologico nella capsula biodegradabile
La tazza intelligente che riconosce la bibita
Muki, la tazzina da caffè col display

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Sabato al makerfaire Rome ho visto una cosa molto interessante: oggetti stampati in 3d in plastica ma ricoperti di metallo tramite galvanizzazione. Sembravano ESSERE di metallo, anche come peso e solidità, ma erano solo placcati.
19-10-2015 09:57

Il PLA mi risulta sia biodegradabile solo in certe condizioni: in seguito a idrolisi a temperatura maggiore di 60 °C e umidità maggiore del 20% vedi link
18-10-2015 15:25

C'è plastica, o meglio materiale plastico, completamente biodegradabile. La PLA di cui si parla nell'articolo deriva dal mais.
18-10-2015 15:14

Se c'è materiale plastico mi viene però da supporre che il manufatto non possa essere al 100% biodegradabile...
18-10-2015 10:41

Come tutti i materiali biodegradabili, il contatto prolungato con l'acqua non è consigliabile... Questa è una miscela con materiale plastico, quindi non è 100% fondi di caffè... Altrimenti sarebbe solubile... Credo però che un bicchiere lo puoi pure fare...
17-10-2015 22:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1467 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics