Vatileaks: Nuzzi e Fittipaldi dovrebbero rifiutarsi di partecipare

Il processo nemmeno dovrebbe esistere, e i due giornalisti non dovrebbero neppure presentarsi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-12-2015]

gianluigi nuzzi

Si è aperto il processo contro monsignor Balda e a Francesca Chaouqui, componenti della Commissione per la riforma delle finanze vaticane e accusati di aver rivelato documenti riservati a due giornalisti italiani, Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi, che con questo materiale hanno pubblicato due libri molto venduti.

La Chaouqui è incinta e il processo potrebbe causarle uno stress eccessivo che potrebbe comprometterne la maternità ma, finora, non ha chiesto una visita medica per accertarlo né lo ha fatto il suo legale. Del resto, non lo hanno fatto neanche le autorità vaticane.

Certamente, non potrebbe poi scontare la pena dopo la nascita del figlio: le carceri vaticane non sono attrezzate per ospitare bambini neonati come qualche carcere italiano e anche in Italia spesso la pena è sospesa quando la madre condannata dà alla luce un bimbo. L'avvocatessa della Chaouqui parla di una richiesta come rifugiata politica in Italia ma ciò è impossibile: la Chaouqui è già cittadina italiana, dalla nascita, e non può avere asilo politico nel suo Paese.

I due giornalisti Nuzzi e Fittipaldi, anch'essi cittadini italiani, hanno pubblicato un libro in Italia, e il reato che hanno commesso in Italia non esiste. Tra l'altro Nuzzi aveva già pubblicato un libro con le rivelazioni di documenti riservati - sottratti dall'allora cameriere di papa Ratzinger, poi condannato e poco dopo graziato - e non si capisce perché se allora non fu né processato né condannato perché lo si voglia fare ora.

Il Promotore di Giustizia ha detto che non si vuole processare la libertà di stampa ma il concorso in sottrazione di documenti riservati. Il problema è che se i due funzionari vaticani - perché questo erano in quel momento il prete e la donna incriminati - hanno sottratto i documenti in Vaticano è molto difficile, se non impossibile, che li abbiano consegnati ai due giornalisti all'interno del Vaticano.

Sondaggio
Quali tra queste informazioni ti piacerebbe che fossero rese pubbliche?
I provvedimenti sanitari relativi a bar, ristoranti e altri locali pubblici.
Il casellario giudiziale con le fedine penali dei cittadini.
Le valutazioni sulle performance degli insegnanti scolastici e dei professori universitari.
Le transazioni immobiliari effettuate da ciascun cittadino.
I mutui accesi da ciascun cittadino.
Le dichiarazioni dei redditi di ciascun cittadino.

Mostra i risultati (1853 voti)
Leggi i commenti (12)

Lo avranno fatto in Italia: ma come può il Vaticano perseguire un reato consumato in Italia, se quell'azione in Italia non è reato e senza aver fatto delle ricerche in Italia? E a che titolo? Con quali autorizzazioni? E di chi?

Altra cosa potrebbero essere eventuali pubblicazioni di telefonate di papa Francesco intercettate abusivamente: infatti il Papa non era sotto intercettazione per decisione della magistratura vaticana o italiana e chi ha registrato le sue telefonate lo ha fatto illegalmente. Non è legale nemmeno pubblicare intercettazioni illegali mentre si sta discutendo anche in Italia sull'opportunità e sulle eventuali modalità di pubblicazione delle intercettazioni ordinate dalla magistratura ed effettuate dalla polizia giudiziaria.

Il Vaticano ha sottoscritto forse lo spazio giuridico europeo e collabora con l'Interpol, ma intende avvalersi di queste prerogative?

Non si capisce infine perché i due giornalisti siano apparsi in aula per farsi processare: se non riconoscono l'autorità del Vaticano, se ritengono di non aver commesso reati, se sono cittadini italiani, perché l'hanno fatto? A meno che, naturalmente, non vogliano farsi ulteriore pubblicità. Ma ne hanno bisogno?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Dal caso Carli-Peyrefitte a Vatileaks
Non si possono processare i giornalisti in nome del Papa Re
Vaticanleaks: il segreto vaticano è sostenibile?
Un ex NSA al controllo delle finanze vaticane
Spiare il Papa? È quasi la norma
Il Vaticano e le intercettazioni

Commenti all'articolo (4)

{qualunque}
In Vaticano non ci dovrebbe essere nulla di segreto e da rubare.
2-12-2015 17:05

{george}
abbia pazienza, lei pensa che il processo sia illegale in base a cosa? alle leggi italiane? ma il vaticano non è italia! Sul merito ci si può incontrare ma in fil di diritto ha le idee confuse. PS è più che ovvio che sfruttino la pubblicità, guardi le vendite di libri simili, vedrà che non sono i... Leggi tutto
2-12-2015 14:13

premetto che non me ne frega nulla che si tratti del vaticano, di uno stato o del mercato ortofrutticolo il dato di fatto è che dei documenti sono stati sottratti (leggi: rubati) ed i giornalisti li hanno presi ed usati. se faccio io questo con qualsiasi cosa si chiama ricettazione, se lo fa un giornalista esercita un suo diritto: e qui... Leggi tutto
2-12-2015 06:54

{ice}
questo è chiaramente un processo mediatico Dove tutti ci guadagnano: Quale miglior pubblicità per i propri libri appena pubblicati che non avere tutti i giorni i propri nomi sulle prime pagine dei giornali!!!! il Papa inoltre ottiene un extra mandato "elettorale" per fare pulizia tra i potenti soloni della curia romana.(vedasi... Leggi tutto
1-12-2015 19:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale è il motivo principale della tua scelta di cambiare fornitore di ADSL o di fibra ottica?
Maggiore velocità
Tariffe più convenienti
Tv in aggiunta
Telefonia mobile in aggiunta
Altro

Mostra i risultati (1442 voti)
Novembre 2019
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Tutti gli Arretrati


web metrics