Robot, 5 milioni di posti di lavoro in meno nel 2020

L'automazione farà sparire molte figure professionali, e la disoccupazione si impennerà.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-01-2016]

robot disoccupazione quarta rivoluzione industrial

È una questione che si pone per lo meno sin dalla prima rivoluzione industriale: che fare quando la tecnologia rende obsolete certe figure professionali, privando molte persone del loro posto di lavoro?

Secondo il rapporto The Future of Jobs, stilato dal Forum Economico Mondiale (WEF), ora che ci stiamo avvicinando alla «quarta rivoluzione industriale» e che il lavoro si appresta a subire una radicale trasformazione la domanda si ripropone in modo particolarmente deciso.

Con l'espressione «quarta rivoluzione industriale» si intende comunemente l'utilizzo massiccio di macchine intelligenti connesse a Internet per la produzione dei beni, al posto delle attuali macchine "stupide" che hanno bisogno di una supervisione umana.

Se una macchina è in grado di gestire da sé quasi tutte le emergenze, e se in caso di necessità la si può gestire da remoto, non c'è più bisogno di fabbriche o di uffici: ciascuno può lavorare da casa e l'attività stessa sulle macchine da parte degli operai è molto più rara.

Anzi, probabilmente diventerà superflua e saranno necessari soltanto alcuni tecnici che interverranno qualora si verifichino dei guasti che le macchine non sono in grado di risolvere in autonomia.

Sondaggio
In quale di questi campi necessiti di maggiore aiuto per il tuo business online personale o aziendale?
SEO, ranking e analytics.
Link Html, generazione sitemap, metatag e generazione QR Code.
Logo, foto, grafica e temi.
Progettazione del sito e organizzazione.
Normativa fiscale.
Soluzioni di pagamento, Paypal e Google Merchant.
Business plan.
Creazione del negozio virtuale o dell'app.
Pagina Facebook collegata.
Pagine di affiliazione.

Mostra i risultati (430 voti)
Leggi i commenti (2)

In uno scenario come questo, il WEF prevede che le conseguenze si concretizzeranno in una perdita di oltre 5 milioni di posti di lavoro nelle 15 maggiori economie sviluppate ed emergenti entro il 2020: la previsione riguarda anche l'Italia, insieme a Paesi come l'Australia, la Cina, la Francia, la Germania, l'India, il Giappone, il Regno Unito e gli Stati Uniti.

Il Forum prevede che l'automazione e altri fenomeni come la ridondanza (che rende superflue alcune figure) e la possibilità di fare a meno di figure di "intermediazione" porteranno alla cancellazione di 7,1 milioni di posti di lavoro, compensati in parte dalla creazione di 2,1 milioni di nuovi posti, soprattutto in aree molto specializzate quali l'informatica, l'architettura, l'ingegneria e le scienze matematiche.

Per questi motivi il WEF chiede ai governi di agire con lungimiranza fin da subito: «Se non intraprendiamo oggi azioni urgenti e mirate per gestire la transizione a breve termine e addestrare una forza lavoro dotata di capacità a prova di futuro, i governo dovranno gestire una disoccupazione in continua crescita, ineguaglianza, e settori con una base di clienti che si riduce».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 26)

Solare? Operativo? =) Torno seria...un'alternativa non c'è, ci saranno sempre i super ricchi, il ceto medio e i poveri. Solo che a differenza di tempi migliori i poveri saranno sempre più numerosi (nulla di apocalittico, solo realismo, causa ed effetto lo chiamo io)...dovrà essere lo Stato, o gli Stati a trovare una soluzione. Ad... Leggi tutto
29-2-2016 18:09

Con buona pace per Eco grazie ad Internet tutti possono dire la propria su ogni argomento, anche una persona che evidentemente non ha alcuna nozione di economia (o almeno questo traspare dal tuo messaggio). Non vedo l'ora di scrivere un post sulle onde gravitazionali o sul kabuki. Si innova e si sostituisce la macchina all'uomo solo... Leggi tutto
29-2-2016 13:52

Vedi Luko, che fai schifo te lo sei detto da solo, io non mi sarei mai sognata di dirti una cosa del genere. Che non mi piaci, certo, lo posso ammettere, perchè sono una persona sincera, e da persona sincera apprezzo la sincerità che hai avuto nel dire che gli operai, secondo te, sono TUTTI dei "non pensatori", e che non... Leggi tutto
22-2-2016 18:06

Idee confuse proprio no, sono semplicemente realista. Non vedo perché io debba pagare del personale che non mi serve solo perché economicamente posso permettermelo. Attuaente siamo in una fase di inversione del trend (vista già negli anni 80/90 quando il Giappone con le varie Toyota, Sony, ma anche la Corea con la Samsung) dove sono le... Leggi tutto
22-2-2016 06:35

Arriverà ad una fine quando i paesi emergenti saranno al nostro pari (o noi al loro, o una via di mezzo... :roll: ) voglio proprio vederli gli industriali ad andare investire in zone tribali africane, o in zone del medio oriente...ci vorrebbe un bel coraggio!! Ma probabilmente, prima che ciò avvenga, l'essere umano non sarà più così... Leggi tutto
17-2-2016 17:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, è un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta è successo.
Lo faccio abitualmente anche se è contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3805 voti)
Luglio 2024
La Marina tedesca cerca una soluzione per sostituire i floppy da 8 pollici
WhatsApp, arriva la trascrizione automatica dei messaggi vocali
10 miliardi di password rubate e pubblicate in chiaro
Copilot si aggiorna e diventa inutile
La super SIM cinese con processore RISC-V
Giugno 2024
Tim al capolinea: dal 2 luglio la Rete non sarà più sua
Gli USA mettono al bando Kaspersky
Windows 11, l'ultimo aggiornamento è infestato da bug
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Maggio 2024
Chatbot, fallimenti a ripetizione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 luglio


web metrics