Volvo promette l'addio agli incidenti mortali entro il 2020

Automobili letteralmente ''a prova di morte''.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-03-2016]

Volvo 02

Meno di cinque anni e gli incidenti stradali, quantomeno quelli mortali o che causano ferite gravi, saranno soltanto un brutto ricordo del passato.

A prometterlo è Volvo che per bocca del proprio CEO Lex Kerssemakers ha promesso entro il 2020 auto "a prova di morte" e sostiene che non si tratti soltanto di una mossa pubblicitaria. «Se conoscete gli ingegneri svedesi, saprete che sono estremamente sinceri» spiega Kerssemakers. «Non dicono qualcosa in cui non credono».

Per raggiungere quell'obiettivo, Volvo punta su tutta una serie di tecnologie che entreranno a far parte della normale dotazione automobilistica da qui al 2020. Né bisogna poi dimenticare che il 2020 è anche l'anno in cui l'azienda svedese prevede di far arrivare sul mercato i primi veicoli autonomi.

La guida autonoma è, per Volvo, il mezzo che porterà alla completa sicurezza sulle strade: l'integrazione delle varie tecnologie disponibili, guidate da un computer in grado di prendere decisioni più in fretta di quanto possa fare un essere umano e con una visione più precisa e ampia degli altri utenti della strada, è la chiave per ridurre a zero gli incidenti mortali.

Di seguito, le 8 tecnologie che secondo Volvo permetteranno di eliminare per sempre gli incidenti mortali.

1. Airbag esterni

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1610 voti)
Leggi i commenti (7)

Tutti conosciamo gli airbag all'interno dell'auto, che proteggono gli occupanti del veicolo in caso di incidente. Volvo però da tempo è al lavoro sugli airbag esterni: nel malaugurato caso in cui l'auto investa un pedone, questi airbag possono salvargli la vita.

2. Sistemi anti-collisione

Se gli airbag sono certamente utilissimi in caso di collisione, l'ideale è però che la collisione nemmeno avvenga. Così Volvo sta dotando le proprie auto di tutta una serie di sensori che permettono all'auto di frenare automaticamente quando rileva un impatto imminente, senza bisogno che il guidatore intervenga.

3. Rilevamento dei pedoni

Prima di azionare i freni del sistema anti-collisione, l'auto fornisce al guidatore tutte le informazioni che possiede, in modo che questi possa agire secondo il proprio giudizio. Così il sistema di rilevamento dei pedoni segnala a chi sta guidando la presenza di persone sulla strada, evidenziando quelle che potrebbero non essere visibili, magari perché la zona è scarsamente illuminata.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Sensori di parcheggio avanzati e cruise control adattivo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Una Alfieri tutta elettrica per Maserati
In vendita il SUV di Volvo a guida semiautomatica
Studio dimostra che le auto automatiche non saranno mai sicure
Airbag esterni per l'auto senza pilota di Google

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Di questo passo? E in Italia? No, mi spiace non credo. Diventeremo degli Amish nel frattempo... :lol: Ne vedremo alcune con il tempo in giro, quando potranno circolare assieme alle altre, cioè quando ci sarà una normativa che regolamenti, se ci sarà. Oppure le guarderemo in grandi città iper tecnologiche, dove magari saranno... Leggi tutto
25-5-2016 18:29

Interessante il cruise control adattivo, in molte autostrade italiane sarebbe veramente utile.
22-5-2016 15:29

Vedrai se invece non finiranno per essere l'unica scelta possibile, e prima di quanto non pensiamo... E i giocattoli per ricchi diventeranno le auto da guidare davvero, con le mani sul volante e i piedi sui pedali! :) Leggi tutto
20-5-2016 11:54

Certo...è bello guidare... :wink: ma pensa solo se le auto potessero andare da sole mentre si è incolonnati, non ci si rilasserebbe? Comunque tranquilli, saranno giocattoli per ricchi! :wink: Leggi tutto
20-5-2016 10:18

Non sono favorevole alle auto a guida automatica, per una miriade di motivi di cui la privacy e il concetto distorto di sicurezza che contribuiscono a creare sono solo due aspetti. Gli scenari in cui si prospettano auto che invece di essere di proprietà dei singoli sono a disposizione di chi ne ha bisogno, andandolo a prendere dove si... Leggi tutto
20-5-2016 09:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sempre più siti richiedono dati personali in fase di registrazione. Tu come ti comporti?
Li concedo senza problemi.
Piuttosto rinuncio al servizio.
Inserisco dati falsi.
Li concedo solo se ho vera necessità del servizio e comunque solo se il sito mi sembra serio.

Mostra i risultati (5432 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics