Sensori di parcheggio avanzati e cruise control adattivo

Volvo promette l'addio agli incidenti mortali entro il 2020.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2016]

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Volvo promette l'addio agli incidenti mortali entro il 2020

4. Rilevamento dei ciclisti

I pedoni non sogno gli unici utenti della strada che spesso passano inosservati (e, di conseguenza, vengono travolti): i ciclisti, anche a causa della mancanza di piste a loro dedicate, si trovano sovente in pericolo quando devono condividere la strada con le auto. I sensori che indicano al guidatore la presenza di persone in bicicletta permettono di ovviare a tutto ciò.

5. Sensori di parcheggio

Una parte non secondaria degli incidenti avviene ad auto quasi ferma. Accanto agli ormai noti sensori di parcheggio, che aiutano nella manovra quando si arriva a destinazione, Volvo intende inserire sui proprio modelli dei sensori che si rivelino utili quando si esce dal parcheggio.

Identificando i veicoli in movimento che spesso non sono visibili al guidatore mentre questi fa manovra si evitano spiacevoli collisioni.

6. Mantenimento della corsia

Quando si viaggia su una lunga strada diritta (come un'autostrada) e magari di notte, è fin troppo facile cadere preda dei colpi di sonno. Il sistema di mantenimento della corsia è in grado di correggere automaticamente la traiettoria dell'auto mantenendola all'interno delle righe di delimitazione, e un allarma avvisa il conducente quando vengono rilevati segni di stanchezza.

7. Rilevamento degli animali

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1861 voti)
Leggi i commenti (21)

Quando si viaggia fuori città, magari in zone poco abitate, può capitare di trovarsi davanti all'auto, all'improvviso, un animale che non percepisce il pericolo che sta correndo e attraversa la strada con fin troppa tranquillità.

Similmente al rilevamento di pedoni e ciclisti, il sistema di rilevamento degli animali interviene e ferma l'auto.

8. Cruise control adattivo

Rispetto al normale cruise control, che si limita a mantenere la velocità impostata, il cruise control adattivo è anche in grado di rallentare e frenare in caso di necessità e di mantenere la corsia, oltre a indicare la presenza di veicoli nei punti ciechi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Di questo passo? E in Italia? No, mi spiace non credo. Diventeremo degli Amish nel frattempo... :lol: Ne vedremo alcune con il tempo in giro, quando potranno circolare assieme alle altre, cioè quando ci sarà una normativa che regolamenti, se ci sarà. Oppure le guarderemo in grandi città iper tecnologiche, dove magari saranno... Leggi tutto
25-5-2016 18:29

Interessante il cruise control adattivo, in molte autostrade italiane sarebbe veramente utile.
22-5-2016 15:29

Vedrai se invece non finiranno per essere l'unica scelta possibile, e prima di quanto non pensiamo... E i giocattoli per ricchi diventeranno le auto da guidare davvero, con le mani sul volante e i piedi sui pedali! :) Leggi tutto
20-5-2016 11:54

Certo...è bello guidare... :wink: ma pensa solo se le auto potessero andare da sole mentre si è incolonnati, non ci si rilasserebbe? Comunque tranquilli, saranno giocattoli per ricchi! :wink: Leggi tutto
20-5-2016 10:18

Non sono favorevole alle auto a guida automatica, per una miriade di motivi di cui la privacy e il concetto distorto di sicurezza che contribuiscono a creare sono solo due aspetti. Gli scenari in cui si prospettano auto che invece di essere di proprietà dei singoli sono a disposizione di chi ne ha bisogno, andandolo a prendere dove si... Leggi tutto
20-5-2016 09:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1814 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics