Android 7.0 Nougat, ecco le novità

Google ha iniziato a distribuire l'ultima versione di Android. I primi a riceverla sono i Nexus.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-08-2016]

arriva nougat

Google ha ufficialmente lanciato Android 7.0 Nougat, la cui esistenza era stata annunciata lo scorso marzo, e nelle prossime settimane l'aggiornamento arriverà su tutti i dispositivi che lo supportano.

I primi a riceverlo saranno naturalmente i dispositivi Nexus. In dettaglio, si tratta di Nexus 6, Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 9, Nexus Player, Pixel C e Android One: tutti questi riceveranno Nougat OTA, ossia senza necessità di connettere il dispositivo a un PC.

Il primo smartphone a usare Android 7.0 nativamente sarà invece il V20, nuovo top di gamma di LG.

Tra le novità introdotte da Nougat, Google nel post che ne annuncia la disponibilità sottolinea in particolare le ampliate possibilità di personalizzazione a partire dall'aumento delle emoji disponibili di default, che ora sono oltre 1.500 (di queste, 72 completamente nuove).

Nougat è inoltre in grado di utilizzare due lingue contemporaneamente e di personalizzare le impostazioni locali di ogni app in base alla lingua adoperata in quel momento.

emoji e quick settings
Nuove emoji e il menu Impostazioni Rapide

Dal punto di vista della praticità debutta un menu di Impostazioni Rapide rivisto per poter gestire con maggior facilità opzioni quali l'attivazione del Bluetooth e del Wi-Fi o accendere la toricia. L'utente può disporre le diverse tile in base alle proprie preferenze.

Novità probabilmente più sostanziali sono quelle che Google rubrica sotto la dicitura "produttività", a partire dalla possibilità di far funzionare due app fianco a fianco grazie alla funzione multi-window. Le finestre, ora affiancabili, si possono ridimensionare trascinando la linea che le separa.

Sondaggio
Cosa fai se non usi un'applicazione da molto tempo?
La lascio nel dispositivo, potrei averne bisogno un giorno
La eliminano. Quando ne avrò bisogno, la scaricherò di nuovo

Mostra i risultati (1176 voti)
Leggi i commenti (4)

Anche il sistema delle notifiche ha visto qualche miglioria: ora si può rispondere a uno notifica senza dover necessariamente aprire l'app relativa.

Il passaggio da un'app all'altra è stato poi semplificato: con un doppio tap sul pulsante Overview (quello che mostra tutte le app aperte) si alternano rapidamente le ultime due utilizzate.

multi window
Due finestre affiancate verticalmente

Altri miglioramenti riguardano il potenziamento della funzione Doze, che mette il dispositivo in modalità "a basso consumo" automaticamente quando non viene usato, facendo così durare di più la batteria.

L'ultimo aspetto importante è quello relativo alla sicurezza. Per proteggere al meglio i dispositivi con Android 7.0 Nougat è stato introdotto il Seamless Update, che permette di installare le nuovi versioni del software in backgroud e di ottimizzare le app per la nuova versione senza interrompere l'utilizzo.

Miglioramenti sono stati apportati anche alla crittografia dei singoli file e, grazie alla tecnologia Direct Boot ora non solo i dispositivi si avviano più velocemente ma le app girano in un ambiente sicuro già prima che l'utente sblocchi lo smartphone o il tablet dopo un riavvio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Android 7.1, molte funzioni sono un'esclusiva dei Pixel
Pixel e Pixel XL sono i nuovi smartphone di Google
La realtà virtuale di Google è pronta al lancio
LG V20, schermo doppio e Android 7.0
Google svela Android N

Commenti all'articolo (1)

A mio avviso una "vera" nuova versione sarà quando Google inserirà in android un sistema di aggiornamento automatico del sistema operativo (sarebbe sufficiente per le sole patch di sicurezza), in stile windows update; ma penso sia solo una pia illusione...
25-8-2016 23:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cos'è che valuti maggiormente quando acquisti uno smartphone?
La dimensione dello schermo
Il processore
La durata della batteria
Il prezzo
La velocità di connessione

Mostra i risultati (3881 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics