Uber lancia i taxi a guida automatica

I primi veicoli autonomi sono già in servizio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-09-2016]

exterior5 1

C'è voluto un po' più del previsto, ma i taxi a guida automatica di Uber hanno preso servizio nella città di Pittsburgh, negli USA.

I primi a poterne usufruire saranno gli utenti «più fedeli» di Uber, come l'azienda stessa ha comunicato. Nessuno può infatti scegliere di usare un taxi autonomo anziché un normale passaggio Uber X: è il sistema a gestire le richieste e a decidere chi ottiene un'auto senza guidatore.

Dato inoltre che si tratta pur sempre di un progetto pilota, ci sono alcune limitazioni con le quali bisogna fare i conti.

Innanzitutto il parco macchine è limitato: c'è solo un piccolo numero di Ford Fusion attrezzate per la guida autonoma in circolazione. Poi bisogna tener presente che questi veicoli possono viaggiare soltanto su certe strade, lungo percorsi che Uber ha già messo alla prova in maniera rigorosa, e per i quali sono state realizzate delle mappe molto precise.

Non si tratta di strade secondarie, ma di percorsi molto "popolari" e trafficati: in caso contrario, l'esperimento non avrebbe senso. Non si può però pretendere di salire su un taxi autonomo e andare dappertutto.

Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1695 voti)
Leggi i commenti (7)

Non bisogna infine dimenticare che, come misura di sicurezza, c'è pur sempre un guidatore umano dietro al volante, pronto a prendere il controllo in caso di necessità: per esempio potrebbe correggere il percorso scelto dall'auto, decidendo anche di deviare dai percorsi prescritti per la guida autonoma se, per esempio, questi sono eccessivamente intasati dal traffico e non è consigliabile seguirli per raggiungere la destinazione.

uber taxi
ridercontrol 1
lidarview 1
uber taxi autonomo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Uber, i taxi autonomi sono un pericolo per i ciclisti
Taxi a guida automatica, Uber inizia i test su strada
A Singapore si sperimenta il taxi a guida automatica
Gli anti-Uber in campagna elettorale e il blocco dei taxi a Milano
Uber reinventa il servizio di autobus
Le auto sperimentali a guida automatica di Uber

Commenti all'articolo (2)

Vuoi mettere essere fra i primi a provare un taxi a guida autonoma? Oggi probabilmente ci sarà anche molta gente che lo considera strafico e quindi preferirebbe il taxi a guida autonomo rispetto a quello con autista umano, viviamo in un mondo sempre più strano e assurdo dove sovente è più importante il mezzo rispetto al fine... :wink:
28-9-2016 19:27

{uaxi}
"Non si può però pretendere di salire su un taxi autonomo e andare dappertutto". Certo che no; quandomai un taxi va dappertutto, in città! Vorrei sapere che cosa interessa a un utente se il taxi è autonomo (si fa per dire, viste le limitazioni) oppure no. Da quanto mi ricordo, mi sembra che il primo... Leggi tutto
15-9-2016 13:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Vuoi effettuare un acquisto online. Il sistema di pagamento richiede l'inserimento dei dati della carta di credito. Quali precauzioni prendi affinché sia una transazione sicura?
Nessuna precauzione. I siti Internet delle grandi compagnie sono ben protetti
Inserisco tutti i dati della carta utilizzando la tastiera virtuale
Digito e poi cancello i dati della carta più volte così il virus si confonde
Aumento il livello di protezione dell'antivirus
Utilizzo la modalità di navigazione in incognito del browser
Uso un proxy anonimo
Controllo di aver digitato il sito Internet correttamente e se si tratta del sito giusto

Mostra i risultati (1444 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics