YouTube, niente spot se il canale non è popolare

Google distrugge i sogni degli YouTuber.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-04-2017]

youtube 10000 views

Se siete o volete diventare degli YouTuber perché sperate di diventare il prossimo PewDiePie e credete di poter far soldi facili con i vostri video, prestate attenzione: le regole del gioco sono appena cambiate.

Con un post sul blog ufficiale YouTube ha infatti annunciato una modifica impostante che riguarda il Programma Partner, ossia il programma che consente ai creatori di contenuti di guadagnare denaro grazie alle pubblicità.

La modifica in sé è molto semplice: d'ora innanzi, per poter partecipare allo YouTube Partner Program bisogna aver accumulato per lo meno 10.000 visualizzazioni dei video contenuti nel proprio canale.

Soltanto a quel punto si potrà fare domanda per entrare nel programma. YouTube esaminerà la richiesta, verificherà che i video del canale non violino alcuna norma della piattaforma, e se tutto sarà in regola darà la propria benedizione.

Ciò significa quindi che i novizi dovranno farsi un nome prima di iniziare a guadagnare, ma anche che l'ammissione non è più automatica: ora è necessario rigare dritto prima di poter sfruttare YouTube economicamente.

Il motivo della variazione risiede proprio nel fatto che fin troppe persone hanno cercato di sfruttare illecitamente il Programma Partner, violando le politiche di YouTube con video non ammessi, per lo più offensivi.

Sondaggio
Come passi maggiormente il tuo tempo online?
Sui social network
Leggendo e scrivendo email
Guardando filmati
Cercando e leggendo informazioni
Giocando online
Leggendo i blog
Sui forum
Ascoltando musica e radio online
Leggendo quotidiani e riviste
Altro (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (1978 voti)
Leggi i commenti (9)

Quando gli inserzionisti si sono accorti che i loro spot erano associati a video offensivi, si sono ritirati in blocco: ben 250 marchi diversi alla fine di marzo avevano fermato le proprie campagne pubblicitarie, chiedendo a Google di porre rimedio alla situazione.

Il rimedio consiste nelle variazioni al Programma Partner che abbiamo appena illustrato.

E se per gli aspiranti YouTuber si tratta di una seccatura, per la piattaforma video più popolare del web si tratta di porre rimedio a una situazione che - per colpa del boicottaggio degli inserzionisti - se fosse rimasta invariata avrebbe causato perdite per 750 milioni di dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
YouTube cancella gli spot inevitabili da 30 secondi
PewDiePie mollato da Disney e YouTube per video ''antisemiti''
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
YouTube, gli inserzionisti pagano anche le visualizzazioni false

Commenti all'articolo (1)

Come sovente accade per colpa di pochi furbi ci rimettono tanti onesti... e Google si adegua e, probabilmente, non le dispiace neppure troppo.
11-4-2017 19:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Gli aspetti peggiori del mercato della telecomunicazione mobile sono:
Tariffe incomprensibili
Concorrenza tra operatori solo di facciata
Cellulari troppo complessi
Mancanza di offerte adatte alle vere necessitÓ
Offerte tecnologiche superflue e costose

Mostra i risultati (3320 voti)
Marzo 2021
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 marzo


web metrics