La donna è più infedele... all'ADSL

A spingere verso un fornitore diverso sono le tariffe, ma per l'uomo conta anche la velocità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-04-2017]

Donna telefono

Gli italiani hanno imparato a muoversi con abilità fra le varie offerte ADSL presenti sul mercato e cambiano spesso fornitore. Secondo i dati di un'indagine condotta a marzo 2017 da Facile.it il 20,11% degli italiani ha cambiato operatore più di una volta negli ultimi 5 anni, ma il dato varia notevolmente se ci si focalizza sul solo campione maschile o femminile; nel caso del primo a scegliere un operatore diverso più volte nel quinquennio è stato il 17,7% degli intervistati, nel secondo addirittura il 24,5%.

L'indagine ha evidenziato come a spingere verso il cambiamento sia soprattutto il prezzo (48,37%), fattore che diventa assolutamente determinante fra le donne; in questo caso la variabile delle tariffe è stata la causa del cambiamento per il 60,37% delle intervistate. Tariffe comunque contenute se si considera che il 77% spende meno di 30 euro al mese e la bolletta mensile del 18% degli intervistati non arriva a 20 euro.

Al secondo posto, nella classifica delle ragioni per cui i consumatori si rivolgono ad un diverso fornitore di ADSL, si trova la maggiore velocità di connessione (34,24%); analizzando ancora una volta i numeri in base al sesso del rispondente, questa volta i rapporti si invertono e sono soprattutto gli uomini a ritenerla importante (38,46% vs 22,64%).

Gli operatori cercano di attirare nuovi clienti con offerte sempre più variegate e, fra di esse, una delle più comuni è quella che collega l'offerta ADSL ai canali televisivi; se è vero che a livello nazionale questo è un elemento ancora poco determinante nella scelta di cambiare fornitore (3,26%), la percentuale arriva quasi a raddoppiare nella fascia 35-45 anni per la quale è pari al 5,12%.

Sondaggio
Sim o Wi-Fi?
Con Sim e piano dati attivo.
Con Sim ma senza piano dati.
Ho Sim e piano dati ma uso soprattutto il Wi-Fi.
Solo Wi-Fi.

Mostra i risultati (1369 voti)
Leggi i commenti (4)

In effetti, a scorrere i numeri dell'indagine, è palese come le ragioni per le quali si cerca un nuovo operatore siano fortemente connesse all'età del rispondente.

Se per chi ha fra i 45 ed i 60 anni il prezzo è quasi l'unico elemento considerato per decidere di firmare un nuovo contratto (62,85%), la velocità di connessione diventa la prima ragione, con il 47,88% delle preferenze, nella fascia 25-35 anni che, a ben guardare, è probabilmente anche quella più interessata dal fenomeno del lavoro a distanza per il quale una buona connessione casalinga diventa fondamentale.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Banda larga, sei fedele?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

Porta pazienza... forse l'offerta migliorerà ancora e potrai finalmente avere un po di scelta con migliore rapporto qualità/prezzo... :wink:
13-5-2017 11:46

In realtà è una zona mista, alcune zone vecchie, altre nuove, a distanza di pochi metri. Anche se vicino si hanno tutte le comodità tipiche dei borghi (pizzeria, supermercato, bar, asili, ecc..). Ho visto dei miglioramenti. Prima di 3 per internet avevo Vodafone, e fino a qualche anno fa faceva fatica a prendere il 3g, prendeva GPRS. Ora... Leggi tutto
10-5-2017 22:12

Forse è solo il fatto che, essendo una zona nuova e decentrata rispetto alla città, ci vorrà un po - in questi tempi di vacche magre - prima che i provider la coprano adeguatamente... almeno lo spero per te! :wink: Leggi tutto
10-5-2017 18:55

Nel frattempo ho scoperto che Fastweb non prende da me. Ho dovuto farmi chiamare in quanto dal sito non riuscivano proprio a farmi questa verifica. Il bello nel mio passaggio di qualche giorno fa a Tim che a casa mia non prende nemmeno il 4g...mi devo spostare di quei soliti 4 km (come con 3) per raggiungere una zona coperta... :evil: ... Leggi tutto
10-5-2017 09:49

In effetti l'offerta di Aria non si discosta molto da quello che già hai con 3, probabilmente, nella migliore delle ipotesi, ti potrebbe migliorare il tempo di ping portandolo fra 10 e 20 ms. In sostanza mi par di capire che il grosso problema nella tua zona è la mancanza di pluralità nelle offerte poiché sono assai pochi i gestori che... Leggi tutto
8-5-2017 19:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2548 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics