Office 2003, la patch che viene dal futuro!

Microsoft Office 2003 ha qualche piccolo problema: in alcune circostanze perde pezzi per strada. Pezzi dei vostri documenti, s'intende.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-11-2003]

Si tratta di circostanze estremamente rare, per cui non c'è da fare salti sulla sedia e gridare all'ennesima gaffe di Microsoft. La cosa simpatica è che la pagina Web di Microsoft che annuncia l'errore e ne offre la correzione (patch) è stranamente datata... 11 novembre. Provare per credere.

Il problema di Office 2003, pare di capire, capita quando si usa un vecchio Office per salvare un documento scritto da Word/Excel/PowerPoint 2003 e poi lo si riapre con Office 2003. Se il documento contiene un oggetto Office Art modificato e salvato in precedenza da un'altra versione di Office, riaprendo il documento con Office 2003 può capitare che il documento non si apra completamente, o che venga alterato o ne manchino dei pezzi. Una situazione davvero sgradevole, se ad esempio Microsoft Office si mangia un paio di capitoli della vostra tesi o del vostro best-seller. Caveat emptor.

Sia ben chiaro: anche il software libero ha le sue magagne. La nuova Mandrake Linux 9.2, per esempio, ha avuto per qualche giorno il disdicevole vezzo di rendere permanentemente inservibili alcuni lettori di CD della LG.

Il problema è stato corretto, ma la figuraccia rimane, anche se gli esperti giurano che è tutta colpa di LG che non ha rispettato gli standard. Resta anche la piccola differenza fra i due casi, costituita dal prezzo di listino ;-)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (2)

1qualunque
W OpenOffice ed abbasso Microsoft Office!!!!!!!!!! Leggi tutto
7-11-2003 12:56

ConteZero
Non esageriamo... Leggi tutto
6-11-2003 18:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai acceduto a una rete Wi-Fi di qualcuno senza il suo permesso?
No, mai.
No, ma lo farei se ne avessi la possibilità.
Sì, ma era una rete Wi-Fi pubblica approntata appositamente.
Sì, ma era una rete Wi-Fi lasciata aperta e quindi ci potevo entrare anche senza le credenziali necessarie.
Sì, una rete Wi-Fi privata di cui ho hackerato la password (o di cui ho conosciuto la password).

Mostra i risultati (1877 voti)
Marzo 2020
Windows 10, l'aggiornamento causa problemi di connessione
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics