Il File Manager di Windows 3 diventa open source dopo 28 anni

E funziona anche con Windows 10.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-04-2018]

file manager open source

Vi ricordate dove eravate 28 anni fa, quando Microsoft rilasciava Windows 3.0?

Fu la prima versione di Windows a diventare davvero popolare, e un paio d'anni dopo venne sostituita da un'edizione destinata ad avere un successo ancora maggiore: Windows 3.1.

Erano ancora lontani i tempi di Windows 95: la shell era divisa tra il Program Manager, che gestiva le icone, e il File Manager, antenato di Gestione Risorse (poi diventato Esplora Risorse e infine, oggi, Esplora File), il cui compito era naturalmente la gestione dei file.

Ebbene, oggi il File Manager degli anni '90 riemerge dal passato e diventa open source: Microsoft ha deciso di distribuirne il codice sorgente sotto licenza MIT, e ora chiunque si senta particolarmente nostalgico può scaricarlo, compilarlo ed eseguirlo.

La versione distribuita in realtà non è esattamente quella che era compresa in Windows 3.0: è una variante - resa compatibile con le incarnazioni più recenti del sistema di Microsoft, compreso Windows 10 a 64 bit, di quella inclusa con Windows NT 4.0 e aggiornata al 2007. L'aspetto e l'interazione, però, non sono troppo diversi da quelli della prima versione.

I sorgenti di File Manager sono disponibili su GitHub, dove c'è anche una descrizione di tutte le funzioni disponibili e le eventuali differenze con il 1990.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
MacOS System 6 e 7 rivivono nel browser
Il Solitario di Windows arriva su iOS e Android
1500 vecchie app per Windows 3.1 emulate nel browser, gratis
Windows 95 compie 20 anni
Blue Screen Of Death, lo inventò Steve Ballmer
Il DOS vive ancora sull'iPad
Windows 3.11 va definitivamente in pensione

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

@Cesco67 Giusta puntualizzazione in merito ai nomi file ed anche ai nomi delle directories.
14-4-2018 18:50

@Gladiator Quoto, anche a me leggere di questo file manager ha evocato nostalgia dal tuo stesso punto di vista... Fra l'altro all'epoca, per lo meno nel dos/Windows, diversamente da come si vede nell'immagine i file avevano il limite di max 8 caratteri per il nome e max 3 caratteri per l'estensione ed i caratteri ammessi oltre alle... Leggi tutto
14-4-2018 18:39

Se devo sottolineare la cosa che mi rende maggiormente nostalgico è che, quando lo utilizzavo, avevo 28 anni di meno... :wink:
14-4-2018 15:24

Ma invece di sprecare tempo in questa cose TOTALMENTE inutili, perche', dopo 28 anni, non metto ste' benedette TAB nel file manager? (uso QtTabBar, ma preferirei fossero integrate)
13-4-2018 19:16

{aldolo}
x me totalcommander tutta la vita. 41 euro ben spesi.
12-4-2018 21:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2672 voti)
Marzo 2019
I 15 marchi italiani più noti al mondo
Otto consigli sul backup per non perdere il lavoro di una vita
PrimeOS riporta in vita i vecchi PC con un sistema basato su Android
WhatsApp in crisi, Telegram guadagna milioni di nuovi utenti
I portatili HP rischiano di prendere fuoco per colpa della batteria
La rete e il mercato dei guardoni
Effetto Iliad: Vodafone dichiara 1.130 esuberi
Google: C'è una falla in Windows 7, passate a Windows 10
Intelligenza artificiale genera volti, appartamenti, manga. E gattini
Falla in Word permette di aggirare i sistemi di sicurezza
Facebook: tutti possono trovarvi dal numero di telefono, anche nascosto
USB 4, velocità sino a 40 Gbit/s e tutti i benefici di Thunderbolt
Da Western Digital la microSD da 1 Tbyte più veloce del mondo
Febbraio 2019
A proposito di quell'intelligenza artificiale di OpenAI troppo pericolosa da pubblicare
Swatch contro Samsung: Ha copiato i nostri orologi
Tutti gli Arretrati


web metrics