La risposta di Amazon UK

Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-05-2018]

amazon workers2

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione

Del quadro orripilante dipinto da Bloodworth nel suo libro (e confermato da altre inchieste), Amazon respinge tutto.

Innanzitutto, il gigante dell'e-commerce afferma di non misurare affatto il tempo impiegato dai suoi dipendenti per le pause-toilette e, anzi, di assicurarsi che tutti possano raggiungere senza problemi i servizi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2014 voti)
Leggi i commenti (10)
Per quanto riguarda la questione del raggiungimento degli obiettivi, Amazon spiega che dal 2016 a oggi le cose sono cambiate: il sistema a punti è stato eliminato, e a chi non riesce a garantire una produttività in linea con quanto fissato viene offerto un supporto specifico con un coach, così da aiutarli a migliorare.

«Amazon garantisce un luogo di lavoro sicuro e positivo per migliaia di persone in tutto il Regno Unito, con salari competitivi e benefici sin dal primo giorno» ha scritto l'azienda in un comunicato ufficiale emesso a seguito delle dichiarazioni di Bloodworth. «Ci impegniamo a trattare ogni nostro collaboratore con dignità e rispetto. Riteniamo che queste insinuazioni non dipingano un quadro accurato delle attività condotte nelle nostre strutture».

Di seguito, il comunicato completo emesso da Amazon.

Amazon provides a safe and positive workplace for thousands of people across the UK with competitive pay and benefits from day one. We are committed to treating every one of our associates with dignity and respect. We don't recognise these allegations as an accurate portrayal of activities in our buildings.

We have a focus on ensuring we provide a great environment for all our employees and last month Amazon was named by LinkedIn as the 7th most sought-after place to work in the UK and ranked first place in the US. Amazon also offers public tours of its fulfillment centres so customers can see first-hand what happens after they click 'buy' on Amazon.

Amazon has a range of initiatives to support our people if they become ill at home or at work and we recently extended these to include improved on-site support. We recognize that there are times someone cannot come to work, even if they want to. If someone is ill, we want to help them get back to work when they are fit to do so. We no longer have a points-based attendance policy — we changed it following feedback from out our associates. If someone is sick, we will have a conversation with them to understand their own individual circumstances. We completely support our people, and use proper discretion when applying our absence policy.

As with nearly all companies, we expect a certain level of performance from our associates and we continue to set productivity targets objectively, based on previous performance levels achieved by our workforce. Associate performance is measured and evaluated over a long period of time as we know that a variety of things could impact the ability to meet expectations in any given day or hour. We support people who are not performing to the levels expected with dedicated coaching to help them improve.

Amazon ensures all of its associates have easy access to toilet facilities which are just a short walk from where they are working. Associates are allowed to use the toilet whenever needed. We do not monitor toilet breaks

The pay rate for permanent Amazon's fulfillment centre employees in the UK increases over their first two years of employment, after which time all employees earn 8.35 GBP an hour and above. All permanent Amazon fulfillment centre employees are given stock grants, which over the last five years were on average equal to 1,000 GBP or more per year per person. Employees are offered a comprehensive benefits package, including private medical insurance, life assurance, income protection, subsidised meals and an employee discount, which combined are worth more than 700 GBP annually, as well as a company pension plan.

Amazon also offers employees an innovative programme called Career Choice that provides funding for adult education, offering to pre-pay 95% of tuition and associated fees for nationally recognised courses, up to 8,000 GBP over four years.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

{paolo del bene}
Last schiavitù è finita da un bel Pezzo, non vedo perchè bisogna farsi sfruttare.
30-5-2018 19:24

{paolo del bene}
Anche gli amm.ri delegati e Presidente fanno la pipì in bottiglia per paura di esser licenziati? Ma in che mondo si vive? Saluti Paolo Del Bene
12-5-2018 22:49

@Milton Credo che andremo a finire male e, dopo il tracollo che ne seguirà, se sopravviveremo come razza, ricominceremo daccapo...
11-5-2018 19:03

:clap: :clap: :clap: :thanks: :ola: Bravo Roberto1960 ! Altro che "Dio maturo"... Roberto for President! Alla faccia di quelli che : " ...non siamo nè di destra nè di sinistra... " e di tutti i populisti post ideologi. Lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo è sempre esistito e sempre ci sarà. Va regolamentato... Leggi tutto
11-5-2018 10:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (967 voti)
Dicembre 2018
Italia, carta d'identità obbligatoria per iscriversi ai social network
Mail di porno-estorsione, versione italiana: siamo ai saldi
L'open Internet rischia di chiudersi
Robot di Amazon manda all'ospedale 24 dipendenti
Le aziende si preparano a sostituire il Wi-Fi con reti 5G private
Lo smartphone con Linux e KDE che non è un telefono cellulare
Hacker viola 50.000 stampanti per invitare tutti su un canale Youtube
Novembre 2018
Facebook e il caso dei messaggi zombie
Malware nei portatili Lenovo, utenti risarciti con 7,3 milioni di dollari
Gioca dal vivo a PUBG e uccide l'amico
Amazon, nomi e indirizzi email degli utenti rivelati per errore
Bethesda e la patch da quasi 50 gigabyte per Fallout 76
Sai che cos'è il phishing? Allora hai più probabilità di cascarci
Il Garante privacy boccia la fattura elettronica
Windows 10, ritorna l'October Update
Tutti gli Arretrati


web metrics