Chrome ti avvisa se visiti un sito che consuma troppi dati

Utile per le connessioni mobili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-07-2018]

chrome data capping

Mentre nelle abitazioni ormai sono diffuse quasi soltanto connessioni flat, per chi naviga da smartphone, tablet o laptop il consumo di dati è un limite con cui fare i conti.

Google lo sa, e nella versione di sviluppo di Chrome (quella disponibile attraverso il canale Canary) ha introdotto una nuova funzione, denominata Heavy Page Capping.

Detta funzione è disabilitata per impostazione predefinita ma, quando viene attivata manualmente (scrivendo nella barra degli indirizzi chrome://flags/#enable-heavy-page-capping e agendo sul comando) avvisa l'utente quando la pagina web visualizzata sta usando molti dati.

Heavy Page Capping offre due modalità: Standard e Low.

Nel primo caso la soglia oltre la quale appare l'avviso non è specificata, mentre nel secondo l'allarme scatta non appena si supera 1 Mbyte. Contestualmente, viene offerta la possibilità di interrompere il caricamento della pagina.

Sondaggio
Quale tra questi due candidati assumeresti?
Il primo ha più esperienza e competenze specifiche.
Il secondo è particolarmente brillante e ha un grande potenziale.

Mostra i risultati (1170 voti)
Leggi i commenti (2)

L'opzione non funziona con i siti di video, per motivi evidenti, e quando lo sviluppo sarà terminato sarà disponibile per tutte le versioni di Chrome: Windows, Mac, Linux, ChromeOS e Android.

heavy data capping

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Strana scelta, sarebbe comunque utile saperlo, forse bisognerà solo attendere la release definitiva... Leggi tutto
21-7-2018 15:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1848 voti)
Dicembre 2022
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 dicembre


web metrics