Il telefonino da 50 dollari basato su Raspberry Pi e Linux

È modificabile e riparabile dall'utente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-09-2018]

Zerophone linux phone

Se non vi siete rassegnati all'acquisto di uno costoso smartphone e desiderate invece un telefonino economico, flessibile e facilmente riparabile, forse lo ZeroPhone è ciò che fa per voi.

Attualmente in sviluppo, è costruito intorno a una scheda Raspberry Pi cui si accompagnano un modulo WiFi e un microcontroller Arduino, il tutto realizzato secondo i principi dell'open source.

Come sistema operativo adopera Linux e, come il suo ideatore sottolinea, non vi sono app inutili pre-caricate, né il telefono è legato in esclusiva a qualche operatore (questa pratica è diffusa oggi soprattutto negli Stati Uniti, mentre in Italia è praticamente scomparsa).

La dotazione hardware comprende anche una porta mini-HDMI, una USB 2.0, utilizzabile anche per collegarci un mouse e una tastiera, e un jack per le cuffie.

Meno entusiasmante è probabilmente lo schermo, un display Oled da 1,3 pollici con risoluzione di appena 128x64 pixel, così come lo è la connettività: al momento del lancio supporterà soltanto le SIM 2G, mentre l'accesso alle reti 3G e 4G sarà disponibile in seguito.

Sondaggio
L'amazonite Ŕ...
Una pietra (semi)preziosa.
La spasmodica ammirazione per un popolo di donne guerriere.
Lo shopping compulsivo e la dipendenza patologica da un noto negozio online.
Nessuna di queste. In italiano si scrive amazzonite ;)

Mostra i risultati (1283 voti)
Leggi i commenti

«Lo ZeroPhone» - ha spiegato il suo ideatore - «è user-friendly ed avrà le funzioni tipiche di un telefono, ma fornirà anche funzionalità avanzate quando l'utente ne avrà bisogno».

Una delle caratteristiche più interessanti di questo progetto è infatti la facilità con cui sarà possibile eseguire modifiche e riparazioni, dato che i suoi componenti sono tutti standard e facilmente reperibili sul mercato.

Gli utenti stessi potranno cimentarsi con queste operazioni, per esempio aggiungendo un ricevitore a infrarossi o una fotocamera Pi da 5 o 8 megapixel, o ancora un ricevitore GPS, uno slot per schede micro SD, tutta una serie di sensori e molto altro ancora.

Al momento del lancio, lo ZeroPhone avrà anche un prezzo praticamente irrisorio: è previsto infatti che costi intorno ai 50 dollari (circa 43 euro).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La console portatile completamente open source
Il Tizen di Samsung è un colabrodo
Il Pc da 9 dollari
Lo smartphone Jolla arriva in Italia a prezzo ridotto
Il fucile di precisione con Linux

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

{micheleds}
non Ŕ chiaro a quale punto di avanzamento sia il progetto, se e quando sia previsto il lancio commerciale. Forse si devono comprare le parti su Amazon, per assemblarlo da sÚ.
11-9-2018 23:40

@Maary79 ha espresso in maniera perfetta anche il mio pensiero: Ŕ un telefono per nerd e smanettoni.
8-9-2018 11:44

Ci hanno giÓ provato con Ubuntu Touch, e con altri con OS Linux, mi pare con un KDE, ma avevano un prezzo troppo alto per l'hardware in dotazione... :roll: Poche app, in particolare giochi lo rendevano un prodotto di nicchia ancora di pi¨. Questo telefono al momento non Ŕ pensato per la navigazione, e lo schermo non permette di farci... Leggi tutto
6-9-2018 11:11

RPi supporta full HD per cui a differenza di quanto mostrato nell'immagine potrebbe utilizzare uno schermo da 5" eliminando la tastiera fisica. Leggi tutto
6-9-2018 09:19

@amldc A parte la messaggistica (tipo sms, email, WhatsApp e soci ma senza foto/video), Voip e l'ascolto di musica, con un display da 1,3 pollici con 128x64 pixel non Ŕ che ci fai molto altro...
5-9-2018 23:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo approccio nei confronti del navigatore satellitare?
Mi affido al navigatore solo in caso di necessitÓ.
Sono diffidente e non mi baso totalmente sulle indicazioni del dispositivo.
Non mi metto al volante prima di aver acceso il magico schermo.
Non ne ho mai avuto uno.
Preferisco fermarmi a chiedere informazioni ai passanti.
Non mi interessano le indicazioni: in fondo a volte Ŕ bello anche basarmi sul mio istinto e nel caso sbagliare strada.

Mostra i risultati (3343 voti)
Settembre 2019
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Tutti gli Arretrati


web metrics