Il font che ti aiuta a ricordare quello che leggi



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-10-2018]

sans forgetica

Se vi capita di dimenticare presto il contenuto dei testi che avete letto, alcuni ricercatori della RMIT University, in Australia, hanno ideato uno strumento che può aiutarvi.

Si chiama Sans Forgetica - nome nato come gioco di parole tra forget, "dimenticare", e Helvetica, uno dei tipi di carattere più famosi - ed è un particolare font realizzato appositamente per facilitare la memorizzazione delle informazioni lette.

A prima vista può sembrare una strana affermazione, soprattutto perché riguarda un carattere che è un po' difficile da leggere, con tutti quegli spazi vuoti e quelle lettere incomplete.

Invece, il suo segreto sta proprio nella sua difficoltà di lettura o, per la precisione, della sua «difficoltà auspicabile».

La dottoressa Janneke Blijklevens spiega infatti che quasi tutti i font comunemente usati per i testi scritti si assomigliano tra loro, e ciò porta il lettore a leggere di fretta. Questa pratica però inibisce in parte la capacità di ricordare ciò che si è letto.

Invece, un tipo di carattere che complichi un po' l'operazione di lettura costringe a fermarsi sulle parole quel tanto che basta affinché esse restino impresse nella mente.

Sans Forgetica è quindi stato ideato appositamente per avere una «difficoltà di lettura auspicabile»: «offre un giusto equilibrio, essendo dotato di impedimenti sufficienti a potenziare la ritenzione in memoria di quanto letto».

«Sans Forgetica» - scrivono i ricercatori - «ha diversi gradi di peculiarità, introdotti in maniera tale da sovvertire i principi di progettazione comunemente associati con la tipografia tradizionale. Tali peculiarità obbligano i lettori a soffermarsi maggiormente su ogni parole, dando al cervello più tempo per attivare i processi cognitivi più profondi e aumentare la ritenzione delle informazioni».

Sondaggio
Qual è il maggior problema tra questi?
La gente comune non capisce molto di scienza.
La stampa e i media non mettono in risalto le scoperte veramente importanti.
La stampa e i media semplificano troppo le scoperte scientifiche.
La gente comune si aspetta soluzioni semplici e veloci.

Mostra i risultati (1616 voti)
Leggi i commenti (5)

I test paiono confermare queste affermazioni: i 400 studenti che hanno partecipato all'esperimento organizzato dai creatori del font hanno dimostrano di ricordare meglio i testi scritti con Sans Forgetica, che ottiene questo risultato perché «viola un numero sufficiente di principi di design ma senza diventare troppo illeggibile».

La differenza rispetto ai testi redatti con font tradizionali, seppure significativa, non è tuttavia gigantesca: i partecipanti ricordavano infatti il 57% dei test scritti in Sans Forgetica e il 50% di quelli scritti in Arial.

Sans Forgetica è scaricabile gratuitamente dal sito della RMIT University, dove è presente anche un collegamento a un'estensione per Chrome che converte il font di ogni testo scritto a schermo con Sans Forgetica.

Qui sotto, il video di presentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'app che trasforma la scrittura dell'utente in font per Windows 10
Usare il font sbagliato può costare il posto. O mandare in carcere
Hasbro sotto accusa per font pirata su sito Mio Mini Pony
Creare un font con la vostra calligrafia
Il font progettato per i dislessici
Il font (leggibile) più piccolo del mondo
Alla ricerca del font più economico
Stop a Windows in Cina per dei font
Il font che fa risparmiare toner e inchiostro

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

In Vivaldi esiste la possibilità di attivare la modalità lettura, vedi link, che per mette anche di personalizzare i font però non funziona su tutti i siti e nemmeno su tutte le pagine dello stesso sito. Però in alcuni casi è molto utile poiché permette di concentrarsi sulla lettura togliendo banner e altri orpelli grafici.
17-11-2018 13:45

@hereiam20 Con Opera browser, quello vero (aka fino alla v12), era possibile utilizzare e/o creare stili della pagina personali dove potevi decidere come visualizzare, appunto, le pagine web (volendo era possibile avere stili personalizzati da abbinare ai singoli domini). Purtroppo dopo tale versione hanno deciso di... Leggi tutto
15-11-2018 12:22

Mi viene in mente solo ora... ma visto che in fondo il tipo di font (così a prima vista) dovrebbe essere solo un codice da attivare, non si potrebbe fare in modo che il lettore possa scegliersi da solo il font da visualizzare?... mandando così ad espletare funzioni fisiologioche di basso livello tutti gli stilismi imposti dall'alto? :x
15-11-2018 11:33

Invece di correre appresso a queste opinabili chimere, diamo vita ad un movimento di opinione teso a cancellare dalla faccia dell'informatica i font ad alta ambiguità... quelli per intenderci dove non si capisce mai se stai leggendo un numero o una lettera... una "elle" minuscola od un "uno" tanto per fare un... Leggi tutto
15-11-2018 11:18

@ vac Se ricordo bene avevano già fatto un font ottimizzato per risparmiare inchiostro senza complicare la lettura. L'avevo installato su una stampante di un magazzino e il risultato era discreto. A parte questo: un font incompleto come questo impone di fare maggiore attenzione a quello che si legge, ma sul lungo periodo stanca.... Leggi tutto
26-10-2018 23:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (882 voti)
Novembre 2018
Il Garante privacy boccia la fattura elettronica
Windows 10, ritorna l'October Update
Tim in piena tempesta: sfiduciato l'amministratore delegato Genish
Windows 10, aggiornamento problematico: non ricorda le associazioni dei file
Il bug di Windows 10 Pro che spinge gli utenti a passare alla versione Home
Il primo ibrido smartphone-tablet che si piega davvero
Microsoft abolisce il servizio Hotfix per Windows
Visita 9.000 siti a luci rosse dall'ufficio e infetta l'intera rete aziendale
Google si allea con iRobot per mappare le case degli utenti
Surriscaldamento globale entro 15 anni, per colpa dei Bitcoin
Ottobre 2018
IBM compra Red Hat Linux per 34 miliardi di dollari
La SIM che si connette direttamente a TOR
Adottando uno smart meter si può far calare la bolletta del 20 per cento
Ladri rubano una Tesla Model S armati soltanto di tablet e smartphone
Giovanissimi in fuga da Facebook
Tutti gli Arretrati


web metrics