Google si allea con iRobot per mappare le case degli utenti

E condividere i dati con i dispositivi ''smart''.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-11-2018]

google irobot roomba mappe

È una curiosa collaborazione quella appena nata tra Google - probabilmente il maggiore collezionista mondiale di dati degli utenti, insieme a Facebook - e iRobot, azienda nota per gli aspirapolvere "intelligenti" Roomba.

Tale collaborazione ha come obiettivo la creazione di mappe digitali delle case in cui operano i Roomba, mappe che poi vengono condivise con gli altri smart device eventualmente presenti e che dovrebbero rendere più semplice l'interazione con essi.

L'ultima creazione di iRobot, il Roomba i7+, già è in grado di creare delle mappe usando i dati ricavati dalla distanza percorsa dal robot stesso e quelli ottenuti dalle fotocamere a bassa risoluzione integratre.

In questo modo diventa possibile per l'aspirapolvere riconoscere le varie stanze e, grazie all'integrazione con Google Assistant, si possono impartire ordini del tipo «Ok, Google. Di' a Roomba di pulire la cucina», certi che il robottino non procederà spedito verso la camera da letto.

L'unione ancora più stretta tra iRobot e Google porterà questa possibilità anche agli altri elettrodomestici intelligenti, anche se le applicazioni pratiche ancora non sono evidenti.

Nel comunicato ufficiale Google si limita a spiegare che tutto ciò servirà a «offrire agli utenti un'esperienza più intuitiva e personalizzata», mentre iRobot parla di «esplorare nuovi modi per avere una casa più premurosa» e non soltanto "intelligente".

Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1690 voti)
Leggi i commenti (7)

Le vere conseguenze della partnership si vedranno soltanto in futuro. «Se dico "Ok, robot iRobot del futuro e dotato di braccio, portami una birra» questo saprà dove stanno la cucina e il frigorifero» racconta Colin Angle, CEO di iRobot.

Per quanto riguarda le ovvie implicazioni per la privacy, Google si affretta a spiegare che «l'Assistente conosce soltanto i nomi che l'utente dà alle varie aree della casa, così da poter inviare l'iRobot i7+ in quella zona. Non raccogliamo alcuna informazione sulla disposizione della casa o sulla posizione delle diverse zone».

Per il momento «i dati non vengono fatti confluire nei prodotti Google attuali, né vengono aggiunti a qualche vasta palude composta dalle informazioni di cui Google dispone».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Così si toglie anche la necessità di condizionare i beoti vari prima delle elezioni: una bella comodità! :wink:
17-11-2018 13:47

Vedo già arrivare un aspirapolvere, dotato di taser, che, per tua massima sicurezza e pulizia, ti segue dappertutto, anche in cabina elettorale... tanto non abbiamo nulla da nascondere... :shock: P.S. non è ancora uscito naturalmente, in nome dell'obsolescenza oculatamente programmata, ma il nuovo modello improved è già pronto: va (su... Leggi tutto
15-11-2018 12:24

:malol: :malol: :malol: Ah... no... scusate non era una battuta? Leggi tutto
5-11-2018 18:57

Quando inseriranno il comando "Ok rumba, portami alla cassaforte"? :P E anche "Ok rumba, dimmi la combinazione così non sporco tutto con la dinamite" :roll:
4-11-2018 00:35

Così alla prossima fuga di dati ogni iLadro potrà sapere la mappa dettagliata delle case degli iCogl...volevo dire utenti sveglissimi. Perché non aggiungere una videocamera HD all'aspirapolvere e fargli fare pure le foto così la casa è ancora più "premurosa" e il ladro può anche capire se i quadri alle pareti siano autentici. ... Leggi tutto
3-11-2018 18:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1462 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 agosto


web metrics