Nuova mail di estorsione di massa: stavolta minaccia bombe

Fallisce miseramente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-01-2019]

minaccia

Vi ricordate la recente mail di ricatto, mandata a tantissime persone, che diceva che un criminale informatico era entrato nel vostro computer mentre guardavate siti per adulti, vi aveva videoregistrato attraverso la telecamerina del computer, e voleva denaro per non diffondere il video?

Era un bluff totale, perché i criminali che la mandavano non avevano registrato nulla e contavano semplicemente sulle abitudini e sui sensi di colpa delle persone, ma ha funzionato lo stesso: un numero non trascurabile di utenti ha pagato, secondo quanto risulta dal monitoraggio dei conti Bitcoin sui quali finivano i soldi incassati dai truffatori.

Ora qualcuno ha avuto la pensata di usare lo stesso modello di estorsione basato sul bluff ma di cambiare la ragione del ricatto: nei giorni scorsi scuole, aziende, ospedali e tribunali negli Stati Uniti, in Australia, in Canada e in Nuova Zelanda hanno ricevuto una mail che avvisava che all'interno dell'edificio era stata nascosta una bomba che sarebbe esplosa se non fosse stato pagato entro sera un riscatto di circa 20.000 euro.

Questo è un campione della mail, che circola in varie versioni:

There is the bomb (tronitrotoluene) in the building where your business is located. My recruited person constructed an explosive device under my direction. It has small dimensions and it is hidden very well, it is impossible to damage the supporting building structure by my bomb, but there will be many wounded people if it detonates.

My man is controlling the situation around the building. If any unnatural behavior, panic or emergency is noticed he will power the device.

I want to suggest you a deal. You send me $20'000 in Bitcoin and the bomb will not detonate, but do not try to fool me -I warrant you that I have to call off my man solely after 3 confirmations in blockchain network.

My payment details (Bitcoin address)- 149oyt2DL52Jgykhg5vh7Jm10pdpfuyVqd

You must pay me by the end of the workday. If the working day is over and people start leaving the building explosive will explode.

This is just a business, if I do not see the money and the bomb detonates, next time other commercial enterprises will send me a lot more, because this is not a single incident. I wont enter this email. I check my Bitcoin wallet every 40 min and after seeing the payment I will order my mercenary to leave your district. If an explosion occurred and the authorities see this letter:
we arent a terrorist society and do not assume responsibility for explosions in other places.

Stavolta, però, le cose sono andate ben diversamente: a quanto risulta finora, nessuno ha pagato e tutti gli enti coinvolti hanno avvisato le autorità, che poi hanno evacuato e setacciato gli edifici, senza trovare nulla. L'ultimatum è scaduto e non è successo nulla, a conferma del fatto che si trattava di una finta.

Il consiglio delle forze dell'ordine, per chi dovesse ricevere questa mail di estorsione, è non rispondere, non tentare di contattare il mittente, non pagare e invece contattare appunto la polizia, senza cancellare la mail di ricatto, perché al suo interno ci sono dati tecnici che consentiranno probabilmente agli investigatori di risalire all'incosciente autore di questa estorsione internazionale.

Sondaggio
L'amazonite è...
Una pietra (semi)preziosa.
La spasmodica ammirazione per un popolo di donne guerriere.
Lo shopping compulsivo e la dipendenza patologica da un noto negozio online.
Nessuna di queste. In italiano si scrive amazzonite ;)

Mostra i risultati (1289 voti)
Leggi i commenti

Incosciente perché se le autorità tendono, per mancanza di risorse, a dover chiudere un occhio su estorsioni private, come quella della mail riguardante le visite ai siti a luci rosse, di certo non lo fanno per chi si rende colpevole di falsi allarmi bomba che sconvolgono l'ordine pubblico. Questo nuovo aspirante ricattatore avrà ora alle calcagna le polizie di mezzo mondo.

Lo sa bene George Duke-Cohan, un diciannovenne britannico che è stato condannato a tre anni di carcere per aver inviato allarmi bomba via mail a centinaia di scuole nel Regno Unito e negli Stati Uniti e persino a un aereo di linea in volo.

Pensava di far parte di un potentissimo gruppo di hacker sovversivi, che si faceva chiamare la Squadra di Apophis, e invece è stato identificato e arrestato nel giro di pochi giorni.

Questo diciannovenne faceva queste cose perché desiderava ossessivamente l'attenzione dei suoi seguaci nei social network, senza pensare agli effetti dei suoi gesti. Dalle nostre parti, senza arrivare alle estorsioni e agli allarmi bomba di massa, altri irresponsabili mandano via Internet insulti, minacce e provocazioni per ottenere il plauso dei propri follower, come si chiamano ora i seguaci. Ma è opportuno ricordare che anche su Internet le azioni hanno conseguenze. Forse sarebbe ora di insegnarlo. E di impararlo una volta per tutte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (2)

Per terrorismo non saprei, per attentato all'ortografia di sicuro... Certo che mandare mail di estorsione e non saper nemmeno scrivere una delle parole fondamentali del testo è ridicolo. :roll:
5-1-2019 14:01

cacchio ! ho cliccato sul link ed ho cercato "tronitrotoluene" su amazon. mi arresteranno per terrorismo ed attentato all'ortografia.
4-1-2019 20:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecnologie ti sembra la più rivoluzionaria?
1. Stampa 3D: le piccole stampanti possono sostituire le grandi fabbriche, risparmiando anche sui materiali.
2. Macchine CNC: lavori di qualità, un tempo appalto degli artigiani, ora sono disponibili a tutti.
3. Genomica avanzata: conoscere il genoma significa avere medicine più efficaci e comprendere meglio il mondo.
4. Controllare i dispositivi col cervello: una nuova speranza per quanti hanno perso la mobilità, parzialmente o completamente.
5. Robotica avanzata: automatizzare i lavori pericolosi o che richiedono attenzione costante aumenta la sicurezza.

Mostra i risultati (1231 voti)
Ottobre 2019
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
Tutti gli Arretrati


web metrics