Violano i computer della scuola per cambiare i voti sul registro

Proprio come nel film Wargames.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-03-2019]

wargames cambia voti

Chi ha visto e amato il film Wargames - Giochi di guerra non può non ricordare la scena in cui il protagonista, David Lightman, riusciva da casa propria a introdursi nei computer della scuola e cambiare i voti.

Alcuni studenti delle superiori in Michigan (USA) sono riusciti a fare nella realtà quanto a David riusciva nella finzione cinematografica, modificando non soltanto i propri voti ma anche i dati relativi alla frequenza alle lezioni.

L'accaduto è stato rivelato dal sovrintendente del distretto scolastico di cui gli istituti interessati fanno parte, sia sul sito web ufficiale che su Facebook, affermando che a seguito della scoperta della violazione è stata avviata un'indagine interna.

Alcuni degli autori sono già stati individuati, e i loro genitori sono stati avvisati, mentre non è chiaro se nella vicenda siano state coinvolte anche le forze dell'ordine, dato che l'intromissione non autorizzata in sistemi informatici è un reato.

A dire la verità non è la prima volta che avviene qualcosa di questo tipo: per esempio nel 2017 uno studente del New Jersey, sempre negli Stati Uniti, aveva violato il sistema informatico scolastico allo scopo di migliorare almeno sulla carta il proprio rendimento.

Ancora prima, nel 2012, alcuni studenti italiani si sono prodotti in una bravata analoga. Anziché violare da remoto i computer della scuola, hanno preferito installare un keylogger sui PC usati dai professori per carpire gli username e le password.

Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia più complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2514 voti)
Leggi i commenti (12)

In questo modo sono stati in grado di ottenere i compiti in classe prima ancora che venissero presentati loro, oltre che naturalmente di alzare i voti.

La loro ingordigia li ha però traditi: facendo di colpo passare addirittura al 9 dei voti che per mesi erano rimasti stabili intorno al 3 sono stati scoperti.

voti modificati sito web

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
35 anni di Wargames
22 ragazzi sospesi da scuola media per aver fotografato i professori
Finlandia, addio al corsivo a scuola: sostituito da tastiera e touch screen
Scuola, hackerare i voti sul registro? In Italia è facile
Violano i computer della scuola per alzarsi i voti
Studente sospeso da scuola per aver tenuto aperta una porta
La scuola che vieta agli studenti di portare le matite
Indagine - Le scuole hanno i computer ma non li usano
Scuola: la fine dei furbetti?

Commenti all'articolo (1)

Non sono per nulla stupito di queste cose anche perché credo che questi comportamenti siano favoriti dal modo in cui vengono comunicati e, in generale, i comportamenti della nostra società sembrano promuovere la furbizia e la capacità di raggirare il prossimo o il sistema per raggiungere i propri scopi. Paradossalmente sembrano oramai... Leggi tutto
23-3-2019 11:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1557 voti)
Marzo 2019
Facebook, le password di centinaia di milioni di utenti salvate in chiaro: cambiatele
I 15 marchi italiani più noti al mondo
Otto consigli sul backup per non perdere il lavoro di una vita
PrimeOS riporta in vita i vecchi PC con un sistema basato su Android
WhatsApp in crisi, Telegram guadagna milioni di nuovi utenti
I portatili HP rischiano di prendere fuoco per colpa della batteria
La rete e il mercato dei guardoni
Effetto Iliad: Vodafone dichiara 1.130 esuberi
Google: C'è una falla in Windows 7, passate a Windows 10
Intelligenza artificiale genera volti, appartamenti, manga. E gattini
Falla in Word permette di aggirare i sistemi di sicurezza
Facebook: tutti possono trovarvi dal numero di telefono, anche nascosto
USB 4, velocità sino a 40 Gbit/s e tutti i benefici di Thunderbolt
Da Western Digital la microSD da 1 Tbyte più veloce del mondo
Febbraio 2019
A proposito di quell'intelligenza artificiale di OpenAI troppo pericolosa da pubblicare
Tutti gli Arretrati


web metrics