Apple beccata a barare sulla durata delle batterie (ma non è la sola)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2019]

iphone autonomia batteria

Non dovrebbe sorprendere nessuno scoprire che i valori dichiarati dai produttori di smartphone per quanto riguarda l'autonomia dei dispositivi non sia esattamente corrispondente alla realtà.

Di solito i produttori sono per così dire "ottimisti", ma non direttamente menzogneri: infatti i valori ufficiali si riferiscono a delle specifiche condizioni d'uso che non facilmente si verificano quando gli smartphone sono nelle mani degli utenti.

Secondo uno studio condotto da Which?, però, c'è modo e modo di presentare questa differenza. Anzi, a dirla tutta il caso di Apple sarebbe particolarmente eclatante, dato che a quanto sembra l'azienda di Cupertino fa un po' la furbetta quando si tratta di indicare l'autonomia dell'iPhone.

I test condotti hanno infatti rivelato che mentre Apple dichiara che l'iPhone XR offre un'autonomia in conversazione di ben 25 ore, in realtà gli utenti hanno a disposizione soltanto 16 ore e 32 minuti: insomma, Apple indica una durata della batteria che è ben il 31% superiore a quanto si verifica davvero.

Il 31% indicato da Which? non si riferisce soltanto all'iPhone XR: è una media ottenuta provando svariati modelli di iPhone, i quali hanno tutti in comune un'autonomia dichiarata superiore a quella vera.

Apple non è la sola a non essere precisa in questo campo, anche se la concorrenza decisamente non è nelle medesime condizioni. HTC, per esempio, sovrastima anch'essa la durata della batteria dei propri dispositivi, ma non di molto: invece delle 20 ore e mezza dichiarate, i test hanno registrato 19,6 ore.

Più sorprendente è forse il fatto che anche in altre situazioni le misurazioni non corrispondono alle dichiarazioni, ma perché le dichiarazioni sottostimano la durate.

Sondaggio
Quanto dura in media la batteria del tuo smartphone?
Mezza giornata, talvolta meno
Da mattina a sera
24 ore
Un giorno e mezzo
Un paio di giorni
Tre giorni
Quattro o cinque giorni
Una settimana
Di più

Mostra i risultati (3925 voti)
Leggi i commenti (28)

È il caso per esempio di Samsung, Nokia e Sony, che indicano tutte una autonomia inferiore a quella misurata. Addirittura, nel caso di Sony il modello Xperia Z5 Compact ha funzionato per 25 ore e 52 minuti quando ci si aspettava che gettasse la spugna dopo 17 ore.

Apple, in ogni caso, non ci sta a fare la figura delle pecora nera del mondo degli smartphone, e ha risposto alle velate accuse di barare affermando che «Which non ha condiviso con noi la propria metodologia e perciò non possiamo confrontare i loro risultati con i nostri. Noi condividiamo la metodologia che adoperiamo per i test, che pubblichiamo nel dettaglio qui».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il dark mode serve davvero: fa risparmiare la batteria
Apple: sì, alcuni iPhone 6s durano meno di altri, ma solo nei test
L'iPhone con la batteria a idrogeno che dura una settimana
Apple, un brevetto per aumentare l'autonomia dell'iPhone
L'iPhone consuma troppa batteria? Ecco il rimedio
Sony Xperia Z sfida iPhone e Galaxy S3
Problemi di autonomia per l'iPhone 4S: la batteria dura poco
Il telefonino dalla batteria infinita

Commenti all'articolo (5)

Non ne sarei del tutto certo a vedere certi esemplari in giro... :wink:
23-5-2019 19:20

{aldolo}
tanto quelli che stanno al telefono per 17 ore di fila senza avere il tempo di ricaricare sono già tutti defunti...
22-5-2019 06:57

... e, in ogni caso, noi siamo Apple e voi non siete un c...o quindi che ragliate a fare? E comunque i fanboy, pardon acquirenti, ci danno ragione quindi muti.
12-5-2019 11:11

Visto l'enorme numero di smartphone in circolazione effettivamente è strano che non ci sia un metodo standardizzato per dichiarare la durata della batteria. P.es c'è per la durata in scatti delle batterie delle fotocamere, ma c'è anche un metodo per l'autonomia delle cartucce delle stampanti e del consumo di carburante delle automobili.... Leggi tutto
7-5-2019 10:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1773 voti)
Giugno 2021
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 giugno


web metrics