Ouya, la console low cost che sfidò i giganti chiude i battenti

Era nata grazie su Kickstarter per contrastare Sony, Microsoft e Nintendo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-05-2019]

ouya chiude

Sette anni fa, una raccolta fondi su Kickstarter diede vita a Ouya, una console per videogiochi low cost che, inizialmente, sembrò conquistare il favore del pubblico.

Il supporto dei giocatori era presente fin dall'inizio: l'obiettivo di 8,5 milioni di dollari per la raccolta era stato raggiunto in appena otto ore dall'inizio della campagna.

Ouya usava Android come sistema operativo, si basava su hardware nVidia e al momento del lancio aveva già 170 giochi pronti, sviluppati anche da grandi nomi del settore come Sega e Square Enix.

Sembrava avere le carte in regola per dare una scossa al settore dei videogiochi, che allora come oggi era in mano ai tre grandi: Nintendo, Sony e Microsoft.

Poi iniziarono i guai: una volta che Ouya arrivò sul mercato, i giocatori si resero conto che il controller non era all'altezza come qualità costruttiva ed era anche difficile da usare; inoltre le prestazioni tutt'altro che esaltanti rendevano spesso frustrante l'esperienza di gioco nel suo complesso.

A queste difficoltà si aggiunse uno scarso interesse da parte degli sviluppatori di videogiochi nei mesi successivi al lancio: troppo pochi furono quelli che davvero destarono l'interesse dei videogiocatori.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una cittÓ online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1176 voti)
Leggi i commenti (5)

Tutto ciò portò alla fine a conseguenze spiacevoli: la piccola console "indipendente" nel 2015 fu acquistata da Razer, e ora Razer ha annunciato che il prossimo 25 giugno cesserà ogni supporto alle funzionalità online di Ouya.

Da quel giorno in avanti, tutti gli account saranno disattivati e, naturalmente, i giochi online non funzioneranno più: i proprietari avranno a disposizione soltanto quelli scaricati direttamente nella console.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6132 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 dicembre


web metrics