Documento di identità per aprire un profilo sui social? Una pessima idea

Lo propongono alcuni deputati renziani, ma non ha alcun senso.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-10-2019]

facebook id

Alcuni deputati renziani hanno depositato un disegno di legge in base al quale chi apre un profilo social dovrebbe inviare un documento di identità al gestore della piattaforma.

Presumiamo che nel caso dei minorenni si debba inviare anche il documento dei genitori, insieme a un'autocertificazione del consenso. E nel caso di uno straniero, che cosa si dovrebbe inviare?

Secondo questi cervelli in fuga ciò servirebbe a evitare il fenomeno dei profili anonimi o falsi.

Ci sembra un'autentica stupidata: già oggi chi si iscrive a un social network e gestisce il proprio profilo lo deve fare attraverso la connessione Internet della SIM di uno smartphone, attraverso un'Adsl o una connessione in fibra.

Per attivare un collegamento di questo tipo un utente già oggi, per legge, deve abbonarsi esibendo un proprio documento di identità valido nonché il proprio codice fiscale, materiale che viene scannerizzato e conservato.

Sondaggio
Completa la frase con quella che ritieni più opportuna, oppure aggiungi una risposta nei commenti. Secondo te, il networking online attraverso i siti social...
Serve a costruirsi un'efficiente rete professionale.
E' particolarmente utile per cercare opportunità di lavoro.
Serve a comunicare la qualità di saper lavorare in team.
E' un'opportunità che sfruttano soprattutto i più giovani.
Elimina le barriere geografiche.
Accorcia le distanze tra amici e famigliari.
Serve a tenersi sempre aggiornati.
Permette di stabilire relazioni rilevanti.
E' lo strumento per eccellenza per creare solide relazioni professionali.
Consente di comunicare i propri successi lavorativi.
E' utile per chiedere una raccomandazione.

Mostra i risultati (893 voti)
Leggi i commenti (13)

Chi gestisce un profilo Facebook, Twitter o Instagram è quindi sempre rintracciabile: per legge, il gestore è automaticamente il soggetto che è collegato in quel momento attraverso quella connessione, a meno che egli non possa dimostrare che qualcuno con il suo consenso o in modo fraudolento si sia collegato al suo posto.

Chi vende SIM o connessioni Internet è poi ritenuto responsabile se collabora con persone che forniscono dati e documenti falsi; infine, i titolari degli Internet point devono sempre registrare gli utenti che si collegano dai loro apparati, facendosi dare dei documenti validi.

Ancora: il social network chiede sempre, per la registrazione, una email valida; ciò spesso presuppone una registrazione con il proprio codice fiscale.

Quindi già ora, se vogliono, le autorità possono esercitare il massimo controllo sull'identità degli utenti che si celano dietro un nickname: essi, infatti, non sono mai anonimi.

Certo, si tratta di vedere se le stesse autorità abbiano i mezzi e la volontà di identificare chi, attraverso i social network, compia dei reati - quali possono essere il procurato allarme, la diffamazione, il falso ideologico, l'istigazione a delinquere, l'istigazione all'odio razziale - e se si sia poi in grado di processarli e giudicarli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Furto dati Ho Mobile: il punto di vista giuridico e le ripercussioni sulla privacy
Italia, carta d'identità obbligatoria per iscriversi ai social network

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

Ecco, sì, il P.S. su Renzi lo condivido doppiamente, avevo dimenticato di sottolinearlo adeguatamente :!: Leggi tutto
9-11-2019 15:49

In breve, nell'improbabile ipotesi che si riesca a imporre questa cosa per legge, essa avrà la stessa utilità dell'obbligo di notifica dei cookies derivante dal GDPR europeo: cioè darà fastidio agli utenti senza raggiungere lo scopo che si propone. Per l'obbligo di notifica dei cookies, lo scopo sarebbe quello di dare una possibilità ... Leggi tutto
5-11-2019 09:50

@amldc @Gladiator ... e io condivido tutti i post di amldc, soprattutto il P.S. su Renzi.
4-11-2019 14:59

Quoto tutto, anche le virgole! Leggi tutto
3-11-2019 16:47

Finché fornisci nome e cognome, non succede nulla. Sono cose che si possono leggere in qualsiasi elenco del telefono. Ma se fornisci un documento di identità a fessbuck, grazie a un "furto di dati" potrebbe diventare di pubblico dominio. Per capirci potrebbe capitarti questo, ma col numero giusto della carta di identità:... Leggi tutto
1-11-2019 22:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4073 voti)
Febbraio 2021
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Tutti gli Arretrati


web metrics