La prima scheda grafica discreta di Intel da vent'anni

Il gigante dei chip lancia la sfida a Nvidia e AMD.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-01-2020]

intel dg1 01

Pur mantenendo il proprio primato quale colosso dei chip, Intel non sta attraversando un periodo facile.

Il motivo principale è la concorrenza di AMD, i cui processori Ryzen stanno ricevendo apprezzamenti praticamente da tutti, mentre Intel viene criticata per non riuscire a introdurre una vera innovazione né a giustificare la pretesa superiorità delle proprie CPU rispetto a quelle concorrenti.

A far impensierire il gigante di Santa Clara c'è poi l'intera questione delle GPU: i chip grafici integrati nei processori della serie Core non hanno mai riscosso una valutazione oltre la sufficienza, e Intel non ha un'offerta di schede grafiche discrete, laddove invece AMD è ben presente insieme alla rivale storica Nvidia.

In occasione del CES, Intel però ha deciso di rivelare come intende cambiare questa situazione: ha infatti svelato la DG1 (Discrete Graphics 1), la prima scheda grafica discreta prodotta dall'azienda da vent'anni a questa parte (non la prima in assoluto, dato che il primato spetta alla i740).

L'ora della riscossa per Intel è dunque vicina? Non proprio.

La Intel DG1 deriva infatti dalla GPU di prossima generazione che sarà integrata nelle CPU, soltanto montata su una propria scheda. Adotta l'architettura Xe, un nuovo progetto, che promette di essere tanto scalabile da potersi adattare a ogni hardware, dagli ultraportatili ai PC da gioco.

Per farlo, l'architettura Xe si suddivide ulteriormente nelle versioni Xe LP, Xe HP, and Xe HPC: a cambiare è il carico di lavoro per il quale sono progettate, e dunque si parte dalle schede meno potenti (le LP) e si arriva alle più potenti (le HPC).

Dati precisi sulle prestazioni ancora non ci sono, a parte le affermazioni di Intel secondo le quali la scheda è in grado di far girare «bene» i giochi a 1080p. Un po' poco per valutarla, soprattutto in relazione a quanto sanno fare i concorrenti.

Soprattutto, infine, DG1 non è in vendita, né lo sarà nella sua forma attuale: si tratta di una sorta di "modello da esposizione", più avanzato di un concept ma non ancora un prodotto finito, che Intel sta usando per iniziare a convincere gli utenti di PC che un'alternativa ad AMD e Nvidia sia possibile.

La strada che porterà a un prodotto finito non pare tuttavia molto breve; eppure è il segno che il gigante ha iniziato a muoversi.

intel dg1 02
intel dg1 03
intel dg1 04
intel dg1 05

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{nit}
Per quanto mi riguarda (che vuol dire anche i computer aziendali) Intel può andare a quel paese. Prezzi sempre molto elevati, servizio clienti risibile se non sei una grande azienda, prestazioni oneste ma niente più, eccetto per i top di gamma di cui ad una azienda media non interessa niente, scandali per abuso di posizione... Leggi tutto
14-1-2020 19:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai inserito username e password della tua webmail. Il browser ti chiede se desideri salvare le credenziali di accesso per il futuro. Cosa fai?
Uso questa opzione perché è comoda, così non devo inserire ogni volta username e password
Clicco su No e disattivo l'opzione “Resta collegato”
Non accedo alla mail attraverso siti di webmail ma solo attraverso applicazioni installate sul dispositivo

Mostra i risultati (1647 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics